Tennis, Us Open 2020: trionfa ancora Naomi Osaka, sconfitta in rimonta Azarenka

La ragazza delle grandi occasioni, quella dei trofei importanti, quella che entra nella storia del tennis solo e soltanto dalla porta principale.

Naomi Osaka è di nuovo la regina di New York, a distanza di due anni dal primo successo, campionessa major per la terza volta nelle ultime tre stagioni, vincitrice di ben tre degli ultimi sette slam disputati.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Us Open Tennis)

Surreale all’epoca la vittoria contro Serena Williams, adirata con l’arbitro, penalizzata con un penalty point prima, game dopo, in balia di un pubblico caldo e polemico, surreale ieri il successo nel deserto dell’Artur Ashe Stadium, del campo più imponente del mondo.

Imponente proprio come lei quando si accende, quando decide di giocare il suo tennis, concentrata, motivata, attenta, imponente come la sua reazione, nella finale contro un’ottima Victoria Azarenka, dopo essersi ritrovata in un amen sotto di un set e di un break, 6-1 2-0.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Us Open Tennis)

“Ho pensato che sarebbe stato troppo umiliante uscire dal campo in meno di un’ora” e così, da navigata campionessa nonostante la giovane età, ha rivoluzionato le sorti dell’incontro trovando precisione, profondità, violenza in tutto il suo completo repertorio, efficace al servizio, comandante con il diritto, meravigliosa con il rovescio, quest’ultimo un colpo da manuale, bello per definizione.

Come un tornado Osaka ha rimontato Azarenka, di nuovo sconfitta, per la terza volta, in finale a New York, tramortita nel terzo la bielorussa ha provato a reagire recuperando l’immediato break subito ma la pressione sotto il bombardamento della nuova numero tre del mondo si è a poco a poco rivelata insostenibile e, infine, decisiva.

Per Osaka si tratta del sesto titolo in carriera, il terzo slam che si va ad aggiungere anche a due WTA Premier Mandatory, ad Indian Wells e a Pechino e al WTA Premier di Osaka dello scorso anno.

Imbattuta nelle tre finali slam disputate, già pluricampionessa ad appena 22 anni, Osaka mette una seria ipoteca sul suo ruolo di regina del tennis, perfetta interprete della nuova generazione, voce, in questo slam, di chi non l’ha potuta avere, un personaggio diretto, sincero e con senso critico, il volto che serviva nell’Olimpo di questo sport.

RISULTATO FINALE FEMMINILE US OPEN 2020

(4) NAOMI OSAKA B. VICTORIA AZARENKA 1-6 6-3 6-3

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini