Tennis, Miami: Zverev elimina Kyrgios, fuori Cilic, avanzano del Potro, Coric e Anderson

Il secondo Master 1000 della stagione, in corso di svolgimento a Miami, appare ancora incerto ed aperto a differenti scenari, con sorprese continue e risultati spesso inaspettati.

Anche ieri, infatti, è caduta una testa di serie importante, la più alta rimasta, il croato Marin Cilic, finalista a Melbourne e numero due del seeding.

(Fonte: Twitter)

Ad estromettere dal torneo è stato lo statunitense John Isner che, in una stagione fin qui difficile con soli quattro successi all’attivo, ha ritrovato sui campi di Miami, il tennis dei tempi migliori, aggiudicandosi l’incontro in due set.

Al prossimo turno, il gigante statunitense se la vedrà con il giovane coreano Chung, in continua grande crescita dopo la semifinale di Melbourne ed i quarti di Indian Wells persi entrambi contro Federer, che ha sconfitto in due set il portoghese Sousa.

(Fonte: Twitter)

Avanti senza problemi quello che, molto probabilmente, è considerabile, fisico permettendo, il favorito del torneo, l’argentino Juan Martin del Potro, vincitore pochi giorni fa ad Indian Wells, e vittorioso invece ieri, contro il serbo Krajinovic, sconfitto in due set.

Nei quarti, delPo se la vedrà contro Milos Raonic, nella rivincita della semifinale di Indian Wells, che l’argentino si aggiudicò in due comodi set.

(Fonte: Twitter)

Nella parte alta del tabellone, invece, esce di scena Nick Kyrgios nel derby tra campioni del futuro con Alexander Zverev che, piuttosto a sorpresa, si aggiudica il match in due set con un duplice 6-4.

Nonostante diverse difficoltà messe in luce nei primi due incontri del torneo, Zverev ha trovato contro l’australiano la grande prestazione e nei quarti, sfiderà un altro giovane, Borna Coric.

(Fonte: Twitter)

Il croato, dopo la grande semifinale persa lottando contro Federer nel precedente torneo di Indian Wells, centra il secondo quarto di finale consecutivo in un Master 1000 grazie al successo in tre set, in un’altra sfida tra NextGen contro il canadese Shapovalov.

Infine, Pablo Carreno Busta si aggiudica il derby tutto spagnolo contro Fernando Verdasco concedendo appena tre giochi e centra un nuovo quarto di finale in un 1000 dove se la vedrà, ancora, come ad Indian Wells, contro Kevin Anderson contro il quale in California perse al tie break del terzo.