Tennis, ATP: Zverev e Sousa a segno in casa, primo successo per Daniel

Si è conclusa una nuova settimana di questa lunga ed intensa stagione sulla terra rossa europea tra sorprese e conferme.

ATP MONACO

Difende il suo titolo conquistato lo scorso anno davanti al suo pubblico il giovane Alexander Zverev prima testa di serie del torneo.

(Fonte: Twitter)

Zverev ha dominato in lungo ed in largo l’intero torneo ed anche oggi ha avuto pochi problemi nel superare il connazionale Philipp Kohlschreiber in due comodi set.

Per Zverev si tratta del primo titolo stagionale e del settimo della sua ancora giovane carriera, ma soprattutto è il migliore dei modi per presentarsi ai prossimi due grandi appuntamenti di Madrid e Roma, in quest’ultimo torneo dove difende il successo di dodici mesi fa.

ATP ESTORIL

Finalmente profeta in patria Joao Sousa che conquista il titolo portoghese e si regala la gioia probabilmente più grande della sua carriera.

(Fonte: Twitter)

Una finale gestita con grande autorevolezza al termine di una settimana sofferta ma vissuta ad alti livelli in cui si è issato fino alla finale dopo diverse maratone trovandosi anche ad un passo dall’eliminazione.

Sousa ha superato con un duplice 6-4 il giovane statunitense Frances Tiafoe alla caccia del secondo titolo stagionale dopo quello conquistato a Delray Beach a febbraio.

Unico momento di difficoltà per Sousa è stato sul 5-2 nel secondo set quando, al servizio per chiudere il match, ha ceduto il servizio rischiando di riaprire tutto prima di sfruttare la seconda possibilità nel decimo gioco.

Per Sousa si tratta del terzo titolo della carriera e di un balzo di venti posizioni in classifica dove ritornerà alla 48esima piazza del ranking mondiale.

ATP ISTANBUL

Primo titolo in carriera per il giapponese Taro Daniel che nella finale del torneo ATP 250 di Istanbul ha superato in due set Malek Jaziri.

(Fonte: Twitter)

In una sfida tra esordienti in un atto conclusivo del torneo, ad avere la meglio è stato il più giovane che ha saputo gestire meglio le insidie del primo set chiuso solo al tie break prima di amministrare nel secondo il risultato.

Con questo successo Daniel rientrerà tra i primi cento giocatori del mondo ritornando alla 82esima posizione mondiale con un balzo di 32 posti nel ranking.