Tennis, ATP Master 1000 Madrid: soffre ma passa Khachanov, out Seppi, male anche Dimitrov

Una giornata un po’ di antipasto quella del lunedì nell’ATP Master 1000 di Madrid, il secondo appuntamento di questo livello della stagione su terra rossa dopo Montecarlo, che entrerà da oggi davvero nel vivo.

Nel frattempo, però, alcuni possibili protagonisti hanno avuto modo di fare il loro esordio nel torneo a partire dal numero 11 del tabellone, il russo Karen Khachanov, che ha interrotto una striscia di cinque sconfitte consecutive con la vittoria in tre ore esatte di gioco contro lo spagnolo Jaume Munar.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Per lui, adesso, ci sarà un altro incrocio con un giocatore di casa, Fernando Verdasco che, nell’ultimo match di giornata sul Campo Centrale Manolo Santana, ha sconfitto in tre set il macedone Radu Albot.

Sempre nel corso della giornata di ieri, hanno fatto il loro esordio anche altre teste di serie, alcuni vincendo, altri, invece, uscendo già di scena.

Buona la prima per Marin Cilic, numero 9 del seeding ma reduce da diverse premature battute d’arresto in questo inizio di 2019, che ha superato al tie break del terzo lo slovacco Martin Klizan mentre è subito uscito di scena il numero 14 Nikoloz Basilashvili eliminato dal giovane statunitense Frances Tiafoe in rimonta.

Nulla da fare, purtroppo, anche per l’unico azzurro in gara ieri, Andreas Seppi che ha ceduto piuttosto nettamente, conquistando appena quattro giochi, contro il francese, numero 15 del tabellone, Gael Monfils.

Brutta sconfitta all’esordio anche per Grigor Dimitrov, ex numero 3 del mondo, ora crollato alla posizione numero 46 delle classifiche ATP e subito fuori, in due tie break, contro il giovane statunitense Taylor Fritz.

Infine, esce con onore lottando fino all’ultimo punto il classe ’99 spagnolo Alejandro Davidovich Fokina che ha ceduto in due set, entrambi molto equilibrati, al francese Richard Gasquet che sarà, al secondo turno, il primo avversario sulla terra rossa, dopo ben tre anni, di Roger Federer.