Tennis, ATP: Fabbiano vince il derby con Sonego, fuori Travaglia

In attesa di rivedere in campo quest’oggi Fabio Fognini nell’ATP 500 di Amburgo, tutta l’attenzione per i colori azzurri era rivolta nell’evento più piccolo di Gstaad dove ben tre italiani erano impegnati ieri.

A rubare la scena c’era senz’altro il derby tutto azzurro tra Lorenzo Sonego, numero quattro del tabellone svizzero e all’esordio dopo aver usufruito di un bye, e Thomas Fabbiano in buona forma in questa estate sopratutto sull’erba inglese.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Federtennis)

Un po’ a sorpresa il derby, dopo poco più di due ore di gioco, e con un terzo set totalmente dominato, è finito nelle mani di Fabbiano, più indietro in classifica ma impeccabile, ieri, soprattutto in risposta e con il diritto, colpo che invece ha tradito più e più volte il giovane piemontese.

Nei quarti di finale Fabbiano se la vedrà, in un match decisamente alla portata contro il tedesco Cedric-Marcel Stebe che, dopo aver sorpreso all’esordio il giovane francese Corentin Moutet, testa di serie numero otto, ha sconfitto ieri, in tre set, il ceco Jiri Vesely.

Nulla da fare, invece, per l’altro azzurro in programma nel mercoledì del torneo, il ventisettenne di Ascoli Stefano Travaglia che, in circa ottanta minuti di gioco, ha alzato bandiera bianca contro lo spagnolo Roberto Carballes Baena, numero sei del main draw e perfettamente a suo agio sui campi in terra rossa.

Nel programma di oggi del torneo ATP 250 svizzero è previsto, come terzo incontro sul centrale, il match di secondo turno del giovane Gian Marco Moroni che sfiderà, da sfavorito, il numero cinque del tabellone, il portoghese Joao Sousa.

Ma il tennis azzurro non mancherà anche ad Amburgo dove Fabio Fognini, dopo l’esordio vincente e convincente di martedì contro il tedesco Lenz, tornerà in campo ancora contro un tennista di casa, il giovane Rudolf Molleker nell’ultimo match di giornata non prima delle 18.30.