Tennis, ATP e WTA: straordinario Cecchinato a Budapest, Nadal straripante, Pliskova vince a Stoccarda

Si è conclusa una nuova settimana di tennis su terra rossa in questo weekend di fine aprile con tornei prestigiosi, campioni, conferme e sorprese.

ATP BARCELLONA

Titolo numero 77 della carriera ed undicesimo successo in quel di Barcellona per il re della terra rossa Rafael Nadal che in casa, conquista il secondo trofeo consecutivo dopo quello di una settimana fa a Montecarlo.

(Fonte: Twitter)

Un torneo mai in discussione nel quale Nadal ha sofferto forse solo nel secondo set del quarto di finale contro Klizan vinto comunque per 7-5.

Oggi, Nadal ha lasciato appena tre giochi alla rivelazione del torneo il giovanissimo greco Stefanos Tsitsipas che nel corso della settimana aveva sconfitto Thiem e Carreno Busta per raggiungere la prima finale della carriera.

Nulla da fare però contro il maiorchino che sulla terra rossa prosegue nel suo autentico dominio, conquista il secondo titolo stagionale e si avvicina nel migliore dei modi ai prossimi appuntamenti di Madrid, Roma e Parigi.

ATP BUDAPEST

Una settimana da favola, un main draw che Marco Cecchinato non avrebbe nemmeno dovuto giocare, a Budapest il siciliano, rientrato in tabellone come lucky loser pur avendo perso nelle qualificazioni, ha conquistato il primo titolo ATP della carriera.

(Fonte: Twitter)

Dopo vittorie prestigiose contro teste di serie come Dzhumur, Struff e Seppi, Cecchinato aveva quest’oggi la grande occasione di vincere il primo titolo della carriera contro l’australiano John Millman anche lui alla prima finale.

A favore di Cecchinato giocavano la migliore abitudine e confidenza con la superficie ed il fatto di aver riposato di più rispetto all’avversario che era stato costretto, in mattinata, a terminare la semifinale con Bedene vinta 7-6 al terzo.

La prestazione di Cecchinato è comunque stata perfetta con un primo set equilibrato e combattuto vinto in volata ed un secondo set riacciuffato con dedizione ed entusiasmo ad un passo dal baratro.

Infatti, dopo essersi trovato sotto di un break e con la chance di doppio break in favore di Millman, Cecchinato ha tirato fuori il suo migliore tennis e, approfittando della stanchezza dell’avversario e del suo tennis perfettamente “terraiolo” ha costruito la sua rimonta.

Un successo che vale tantissimo nella carriera del siciliano che sfonda il muro dei primi sessanta giocatori del mondo piazzandosi in 59esima posizione e si regala un’incredibile inattesa gioia.

WTA STOCCARDA

Primo titolo della stagione per la ceca Karolina Pliskova che si aggiudica il prestigioso torneo Premier di Stoccarda al termine di una grande settimana di tennis.

(Fonte: Twitter)

Pliskova nella finale odierna ha superato in due set la statunitense Coco Vandeweghe che aveva dimostrato nel corso dell’evento un’ottima condizione avendo eliminato Stephens, Halep e Garcia.

Oggi, però, Vandeweghe ha avvertito eccessivamente la tensione nei momenti più importanti mentre Pliskova ha espresso il meglio di sé per esempio nel tie break del primo set, decisivo per orientare la sfida, nel quale la ceca ha conquistato sette punti consecutivi con un tennis brillante ed aggressivo.

Nel secondo, Vandeweghe è scesa di livello, Pliskova ha fatto suoi tutti i giochi più combattuti e si è involata sul 5-2 con doppio breka.

Qui, sprecata la prima chance di chiudere il match con il servizio, ha centrato la seconda possibilità nel decimo game conquistando gioco, partita ed incontro in due set.

WTA ISTANBUL

Quasi dieci anni dopo l’ultima volta, la veterana francese Pauline Parmentier torna a vincere un titolo WTA.

Ad Istanbul, partendo a riflettori spenti senza pressione, la transalpina si è fatta largo con vittorie di livello che le hanno permesso di costruirsi una buona dose di fiducia e confidenza.

(Fonte: Twitter)

In finale, la francese si è aggiudicata in tre set la sfida contro Polona Hercog che per entrambe poteva valere il terzo titolo della carriera.

Ma, al termine di circa due ore di lotta, è Parmentier a tornare al successo e a trionfare nuovamente in un torneo WTA.