Supertennis Awards 2021, tutti i premiati: Sinner miglior tennista dell’anno

Consegnati a Torino, al Teatro dei ragazzi, i Supertennis Awards. Tra i premiati, Jannik Sinner e Camila Giorgi, votati miglior tennista e migliore tennista del 2021.

Il tennis italiano celebra un 2021 costellato da grandi imprese. Al Teatro dei ragazzi di Torino, città sede delle ATP Finals fino al 2025, sono stati assegnati i Supertennis Awards, riconoscimenti elargiti dalla rivista Supertennis, un punto di riferimento nel settore.

Protagonisti della serata, condotta dall’ottimo Max Giusti, i migliori tennisti del panorama nazionale (e internazionale). Tra i premiati, Jannik Sinner ha ricevuto il riconoscimento di “Miglior tennista dell’anno”. L’altoatesino ha concluso il 2021 entrando nella top 10 mondiale e regalandosi un primo assaggio di ATP Finals (battuto Hurkacz, si è dovuto arrendere a Medvedev).

Sinner è diventato anche l’unico tennista italiano capace di vincere quattro tornei ATP (i 250 di Sofia, Anversa e Melbourne, più il 500 di Washington) in un solo anno e ha raggiunto, nel medesimo, la prima finale Masters 1000 in carriera (Miami, dove ha perso contro Hurkacz), oltre a due ottavi slam (Roland Garros e US Open), che lo assurgono ormai a solida realtà del tennis mondiale.

Sinner perde la finale del Miami Open 2021 contro Hurkacz

Il premio di miglior tennista italiana WTA è andato a Camila Giorgi: la marchigiana, dopo alcune stagioni in ombra, è tornata a trionfare quest’anno aggiudicandosi il primo Masters 1000 in carriera (la “Rogers Cup” contro Pliskova). Giorgi, giunta in semifinale anche sull’erba inglese del Birmingham classic e ai quarti di finale nelle Olimpiadi di Tokyo (battuta da Svitolina con un doppio 6-4), deve vivere questo 2021 come l’anno della rinascita. Spesso accusata di concentrarsi poco sulla propria carriera sportiva, la classe ’91 ha dimostrato di essere atleta di spessore, ed ora punta a scalare posizioni nel ranking mondiale.

Camila Giorgi of Italy returns a shot to Roberta Vinci of Italy during their 2013 US Open women’s singles match at the USTA Billie Jean King National Tennis Center September 2, 2013 in New York. AFP PHOTO/Stan HONDA (Photo credit should read STAN HONDA/AFP/Getty Images)

Premio impresa dell’anno a Matteo Berrettini

Finalista a Wimbledon come neanche il grande Panatta era riuscito a fare. Se c’è un’impresa da incorniciare in questo 2021 tennistico, è quella di Matteo Berrettini. Il numero 7 al mondo, privato della possibilità di giocarsi le finals a causa di un infortunio, si è dovuto inchinare solo a Novak Djokovic, nella finale disputata lo scorso 11 luglio sul “Centre Court” dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club di Wimbledon.

Sconfitto in rimonta dopo aver accarezzato la possibilità di brandire l’ambito piatto d’argento, essendosi aggiudicato il primo set al tie-break. L’impresa rimane, però, a ricordarci che il tennis azzurro è in netta ripresa. Berrettini avrebbe dovuto guidare la spedizione italiana alla Coppa Davis. Sarà sostituito da Simone Bolelli, vincitore del torneo di doppio agli Australian Open 2015, con Jannik Sinner che diventa la nuova punta di diamante nel singolo.

Il premio di ieri non gli restituirà certo un finale di stagione che si preannunciava esaltante, ma sicuramente funge da augurio per un 2022 ricco di successi.

Migliore improovement: Jasmine Paolini

La clase ’96 toscana ha sfiorato la top 50 del ranking mondiale. Quest’anno è arrivata la prima vittoria in un WTA 250 a Portorose (battuta Riske in finale). Segno di una maturazione che sta giungendo al termine e che, nei prossimi anni, potrebbe consentirle di tenere testa alle migliori atlete del circuito.

Next Gen: premi per Flavio Cobolli e Lucia Bronzetti

Sono Flavio Cobolli e Lucia Bronzetti le nuove speranze del tennis azzurro. Il classe 2002 fiorentino è ormai in ascesa, avendo vinto quest’anno il torneo Futures di Adalia, battendo lo svedese Dragos Madaras. Accompagnato dal padre-coach Stefano, Flavio ha preso parte, da riserva, anche alle Next Gen ATP finals che si sono disputate all’Alianz Cloud di Milano.

Flavio Cobolli - Foto Fioriti
Flavio Cobolli. Foto: Fioriti

Lucia Bronzetti, invece, è un’atleta maturata lentamente (parliamo di una classe ’98), che però quest’anno ha cominciato a scalare le posizioni del ranking WTA (dalla 280ma alla 145ma posizione). Quest’anno la romagnola ha vinto diversi tornei del circuito e ora punta ad entrare stabilmente tra le migliori della classifica.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€