SuperLega: UEFA apre ufficialmente procedimento disciplinare contro Juventus, Barcellona e Real Madrid, che rischiano esclusione dalle coppe

La commissione disciplinare istituita dalla UEFA accusa i te club di aver violato i vincoli presenti nel regolamento. Barcellona, Juve e Real rischiano ora un anno fuori dalle coppe.

Pochi giorni fa la Juventus ha festeggiato l’approdo in Champions League dopo il 4-1 rifilato al Bologna. Un risultato che appariva insperato, vista la difficile situazione di classifica con la quale il club bianconero si presentava alle soglie dell’appuntamento.

Ora che il traguardo è stato raggiunto, rischia di esserle sottratto per via della vicenda Superlega, che la vede ancora implicata insieme a Real Madrid e Barcellona. Sono loro le uniche tre squadre che ancora non hanno desistito all’idea di una lega chiusa, formata dai club più ricchi d’Europa, che garantisca loro introiti ben al di sopra degli attuali diritti televisivi distribuiti dalle leghe nazionali.

È l’unico modo, sostiene Florentino Perez che della Superlega è presidente, per rendere sostenibile lo sviluppo e la sopravvivenza di club che, negli ultimi anni, si sono ritrovati a sostenere costi sempre più esosi. Un modo che la UEFA ritiene lesivo del concetto di competitività, alla base dello sport, e discriminatorio nei confronti di quelle squadre che rischierebbero di rimanere tagliate fuori.

Per questo Ceferin ha tentato in tutti i modi di imporre la propria “restaurazione” e pare esservi riuscito: prima convincendo gli altri nove membri fondatori della Superlega ad abbandonarne il progetto, poi istituendo una commissione disciplinare che da ieri ha aperto un procedimento contro Juventus, Real e Barcellona, le quali rischiano ora di rimanere escluse dalle coppe europee:

“A seguito di un’indagine condotta dagli ispettori etici e disciplinari della Uefa in relazione al cosiddetto progetto ‘Superlega’ – si legge in un comunicato della federazione – è stato avviato un procedimento disciplinare contro Real Madrid, Barcellona e Juventus per una potenziale violazione del quadro giuridico della Uefa. Ulteriori informazioni saranno rese disponibili a tempo debito”.

Ora l’attesa si fa logorante. Le immagini di giubilo a Bologna hanno mostrato quanto, nonostante le dichiarazioni di facciata, la Juventus tenga ad un torneo importante come la Champions League. Ora rischia seriamente di rimpiangerla.

Nel frattempo, le tre società hanno risposto con un comunicato ufficiale congiunto, nel quale evidenziando la violazione dei diritti da parte della UEFA, le cui sanzioni ribalterebbero le decisioni degli organi istituzionali della giustizia.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus