Sparta Praga-Milan 0-1 Voti, pagelle e analisi. Vittoria e primo posto nel girone

Il Milan con molte seconde linee non solo vince a Praga, ma grazie alla sconfitta del Lille per mano del Celtic ottiene addirittura il primo posto nei gironi. Gol di Hauge che inventa una magia e realizza l’unico gol dell’incontro.

Top 3 Milan:

Hauge 7,5 Letteralmente il migliore in campo per distacco. Qualità superiore, fa ammattire la difesa dello Sparta Praga e realizza il suo 4° gol. Deve continuare a crescere.

Kalulu 7 Gioca benissimo in un ruolo non suo non solo al debutto con il Milan, ma anche al debutto in una gara europea. Perfetto e puntuale nell’anticipo, non sbaglia nulla. Ottima la prima.

Tatarusanu 7 Inoperoso per quasi tutta la partita, ma al momento decisivo nell’unica conclusione dello Sparta Praga compie una bella parata e inchioda lo 0-1 per i rossoneri.

Sparta Praga-Milan 0-1, 6° Giornata di Europa League

Top Sparta Praga:

Vitik 6,5 Decisamente il migliore in campo dello Sparta Praga, preciso e puntuale negli interventi di copertura.

Krejci 6 Entra in campo e da almeno nuova vivacità alla sua squadra. Ci mette corsa, grinta, genrosità e volontà.

Flop 3 Sparta Praga:

Plechaty 4 Decisamente il peggiore in campo. Appare fin dall’inizio abbastanza nervoso e si fa espellere per un fallo inutile e pericoloso su Leao.

Wiesner 5 Appare molto in difficoltà, soprattutto nei duelli in velocità con gli esterni del Milan.

Sacek 5 Perde troppi palloni a centrocampo che consentono molte ripartenze veloci del Milan.

Il Milan sbanca anche Praga e vola ai Sedicesimi di Finale al primo posto del girone. Sparta Praga che comunque non solo ha onorato questa partita, ma ha onorato tutto il girone di Europa League.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo