Sheriff-Inter 1-3, dichiarazioni post-partita Inzaghi: “Vittoria meritata ma non semplice. Destino ora nelle nostre mani”

Termina 1-3 per l’Inter il match contro lo Sheriff Trivaspol valido per il gruppo D di Champions League. Per i nerazzurri a segno Brozovic, Skriniar e Sanchez. A nulla è servito il gol di Traore per gli ospiti.

Sulla partita: “La squadra ha fatto la partita giusta. Ricordo che lo Sheriff ha battuto entrambe le altre squadre presenti nel nostro girone. Nel primo tempo avremmo già meritato il vantaggio. Bravi però nella ripresa ad entrare con la testa giusta e chiuderla”.

Dinamiche di gioco: “Di lavoro ce n’è ancora da fare. Ma a me piace vedere davvero molto la mia squadra come gioca. Il pareggio con l’Atalanta c’è stato con un rigore sbagliato all’88’, la sconfitta con il Real all’ultimo dopo una partita dominata. Possiamo e dobbiamo ancora crescere”.

Simone Inzaghi, 45 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Obiettivo ottavi: “Ora sappiamo che il destino della competizione passa tra le nostre mani. Sarebbe importante raggiungere gli ottavi, ma prima di fare ciò ci aspettano due gare molto complicate”.

Derby: “Il derby è il derby Si sente già l’aria a Milano di questa partita, importante per tifosi e società. Dovremo però essere bravi a recuperare le forze mentali e fisiche dopo una trasferta non agevole”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi