Serie B, risultati 38° giornata 10-05-2021: Salernitana in A dopo 22 anni, Monza ai playoff. Cosenza retrocesso direttamente

Chievo-Ascoli 3-0: la doppietta di Canotto e il gol finale di Garritano danno ai clivensi la certezza dell’8° posto e di disputare i playoff, nei quali, in data 17 maggio, saranno opposti al Venezia arrivato 5° nell’impianto dei lagunari. L’Ascoli, già tranquillo, non aveva nulla da chiedere.

Cittadella-Venezia 1-1: era uno spareggio per il 5° posto e il risultato finale è favorevole alla squadra di Zanetti, passata in vantaggio con Bocalon nel primo tempo e raggiunta da Baldini ad inizio ripresa; i granata non riescono a raddoppiare e così devono accontentarsi della 6° posizione, che il 17 maggio li metterà davanti al Brescia giunto 7° al “Tombolato“.

Empoli-Lecce 2-1: i già promossi toscani vincono anche contro i salentini chiudendo la stagione con l’ennesima vittoria. In vantaggio con Rodriguez, gli ospiti vengono rimontati da La Mantia e Matos e chiudono la stagione al 4° posto. Nella semifinale playoff del 20 maggio affronteranno la vincente di Cittadella-Brescia.

Monza-Brescia 0-2: Ayé e Mangraviti sorprendono i brianzoli, che dovranno dunque cercare la Serie A attraverso i playoff, ove troveranno la vincente di Venezia-Chievo. I bresciani, come detto, saranno opposti al Cittadella.

Pescara-Salernitana 0-3: dopo 23 anni e tante sofferenze e fallimenti, i campani tornano in Serie A al termine di 90 minuti in cui gli abruzzesi, già declassati, hanno almeno salvato l’onore rendendosi spesso pericolosi, vedi il palo preso da Ceter. Nella ripresa le motivazioni sono tuttavia venute fuori e Anderson su rigore, Casasola e Tutino fanno esplodere virtualmente la festa in tutta la città. Adesso il patron Claudio Lotito dovrà affrettarsi a cedere la società.

Pisa-Entella 3-2: senza più obiettivi, le due squadre giocano una gara tranquilla e con tanti spazi che i toscani vincono grazie ai gol di Belli, Marsura e Palombi, mentre ai liguri non bastano i centri di Koutsoupias e Dragomir.

Pordenone-Cosenza 2-0: per riaffrontare i friulani nei playout i calabresi avrebbero dovuto vincere ad ogni costo, e invece non è stato così. Butic e un autogol di Crecco, giunti nel quarto d’ora finale, regalano al Pordenone la salvezza diretta e così non si terranno i playout: il Cosenza è la quarta ed ultima squadra retrocessa.

Reggina-Frosinone 0-4: c’era una remota speranza di approdare ai playoff, ma i calabresi non la sfruttano chiudendo male una stagione abbastanza tribolata, ma finita bene con la salvezza; i ciociari, deludenti quest’anno, finiscono bene stravincendo con il gol di Ciano e la tripletta di Novakovich.

Spal-Cremonese 1-0: Segre firma il gol del successo, ma non serve a niente poiché gli estensi si ritrovano fuori dai playoff per gli scontri diretti a sfavore contro il Chievo e una differenza reti peggiore rispetto al Brescia.

Vicenza-Reggiana 2-1: Giacomelli e Jallow, intervallati dal momentaneo pareggio di Eloge danno ai veneti l’ultimo successo di una buona stagione complessiva, chiusa con una tranquilla salvezza anticipata.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana