Serie B, Pordenone-Empoli 0-0: tante occasioni, ma nessun gol

Sommario
  1. Tabellino

Furlan, sostituto di Brignoli assente per Covid-19, e Perisan sventano più volte i pericoli creati dagli avversari, in particolare l’estremo difensore toscano protagonista di un grande duello con Diaw. Il risultato è giusto e muove, anche se di poco la classifica: l’Empoli ora è terzo in compagnia del Lecce a quota 19 punti e il Pordenone è a -1 dalla zona playoff.

Dopo nemmeno trenta secondi il Pordenone va vicinissimo al vantaggio: un controllo sbagliato di Romagnoli consente a Diaw di andare al tiro da dentro l’area, ma Furlan salva l’Empoli dall’immediata capitolazione.

Matos cerca la porta al 10° senza precisione, ma i toscani sono troppo svagati dietro e un’altra leggerezza, stavolta di Furlan e Nikolaou, per poco non si trasforma in svantaggio: Diaw non arriva a concluder nonostante la porta sia sguarnita.

Progressivamente l’Empoli si dà un contegno anche dietro e inizia a creare occasioni. Al 24° Stulac prova una punizione a rientrare dalla destra, ma la palla sorvola di poco la traversa.

Al 32° La Mantia conclude in rovesciata senza centrare il bersaglio, ma l’occasione più grossa, da azione d’angolo, viene sventata al 36° da Perisan con un volo sul primo palo su un colpo di testa di Casale.

Nel finale La Mantia è il protagonista del match: al 41° manca il bersaglio in tuffo e al 44° sfiora il palo con un colpo di testa su cross di Ricci. Il primo termina senza recupero.

Nel secondo tempo, invece, è il Pordenone a fare la partita e ad avere le occasioni più grosse, tutte con Diaw: la punta neroverde va al tiro per tre volte nei primi otto minuti, trovando per due volte Furlan e nell’altra la deviazione decisiva di Romagnoli.

Al 54° Parisi devia in corner anche un tiro di Musiolik; l’Empoli è in affanno e cerca di reagire per evitare guai, ma Diaw continua a duellare con Furlan perdendo anche all’81° quando il vice di Brignoli lo ferma in uscita.

Dopo un’altra grande parata di Furlan su un tiro da fuori di Calò, si svegliano i toscani che creano alcuni pericoli nei minuti conclusivi: Perisan è bravo su Olivieri e Zurkowsi, mentre Bandinelli e Mancuso non mettono la necessaria potenza. Pairetto concede quattro minuti di recupero nei quali non succede nulla.

Tabellino

Pordenone (4-3-1-2): Perisan; Berra (69′ Bassoli), Vogliacco, Camporese, Chrzanowski; Magnino, Calò, Pasa (88′ Scavone); Ciurria (88′ Mallamo); Diaw, Musiolik (66′ Butic). Allenatore: Tesser

Empoli (4-3-1-2): Furlan; Casale, Romagnoli, Nikolaou, Parisi (80′ Cambiaso); Haas, Stulac, Bandinelli; Ricci (46′ Mancuso); Matos (80′ Zurkowski), La Mantia (59′ Olivieri). Allenatore: Dionisi

Arbitro: Pairetto

Ammoniti: Berra, Ricci e Haas

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana