Roma-Shakhtar Donetsk 3-0, Fonseca: “Orgoglioso di allenare la Roma! Nessun caso Pedro”.

Il tecnico portoghese si gode la travolgente vittoria per 3-0 contro la sua ex squadra. I quarti sono più vicini, ma per Fonseca tutto è ancora da decidere.

La notte europea ha regalato una delle migliori versioni della Roma di quest’anno. Una versione concreta, cinica, senza sbavature e che ha permesso ai giallorossi di vincere l’andata degli ottavi di finale di Europa League con uno schiacciante risultato di 3-0.

Fonseca, in conferenza stampa, ha poche critiche da fare e si appella a qualche marginale evento in cui la squadra è stata meno concentrata del previsto o qualche ripartenza di troppo concessa agli avversari, ma queste dichiarazioni, inevitabilmente “di circostanza”, lasciano il tempo che trovano quando lo stesso allenatore portoghese ammette con orgoglio di allenare un gruppo fantastico.

La partita è stata studiata ed interpretata nel modo migliore, sapendo che gli ucraini avrebbero iniziato a ragionare dal basso per poi, magari, cercare spazi. La prestazione complessiva non può che rendere felice Fonseca che elogia i suoi complimentandosi dello spirito di squadra e dell’applicazione alla partita.

Fonseca è genuinamente orgoglioso di allenare la Roma e, nella fattispecie, questo gruppo di ragazzi mostratisi disponibili e vogliosi di giocare in ogni circostanza, anche dopo tante partite di fila.

Tra questi, grandi elogi vanno a Mancini che, nonostante i fastidi fisici, ha continuato a giocare ed ha anche sigillato il 3-0 finale. Unica nota stonata, l’uscita per infortunio di Mkhitaryan.

L’armeno, già molto affaticato nelle precedenti partite, ha fatto posto a Mayoral dopo mezz’ora e Fonseca aspetta di capire la sua situazione, anche se è improbabile vederlo in campionato.

La qualificazione è tutt’altro che conclusa secondo il mister portoghese che non vuole alcun tipo di calo di concentrazione nonostante il vantaggio.

La conferenza permette a Fonseca di spiegare anche il possibile “caso Pedro“. Lo spagnolo è uscito dopo un battibecco con l’allenatore che gli chiedeva di arretrare come i suoi compagni.

Pedro avrebbe rifiutato questa indicazione, spingendo Fonseca a chiamare il cambio.

Il mister giallorosso banalizza parlando di incomprensione sul campo, ma la situazione è velocemente rientrata ridando armonia ad uno spogliatoio, oggi, giustamente in festa.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus