Roma, Coric: anche all’Almeria è flop

Quella che doveva essere la stagione della rinascita si sta dimostrando un’altra occasione persa per il centrocampista croato.

AAA Coric cercasi. In Spagna per l’ex Dinamo Zagabria la musica non è cambiata, fa sempre fatica a giocare. La (dis)avventura in maglia giallorossa si ripete.

Il percorso- Approda a Trigoria con la pesante etichetta del “nuovo Modric”, acquistato dalla Dinamo Zagabria per circa cinque milioni.

Alte aspettative figlie anche, se non tutte, delle presenze europee collezionate appena diciassettenne e di un video in cui si dimostra un funambolo col pallone ai tempi delle giovanili del Salisburgo.

In maglia giallorossa, tuttavia, Coric non riesce a rispettare le promesse in lui riposte, vivendo così un’annata completamente da dimenticare.

Con la Roma, complice anche qualche infortunio di troppo, gioca solo due partite: Spal e Cagliari, entrambe in casa. 22 minuti in totale.

Troppo poco per chi ambisce a divenire come il fenomeno del Real.

Capita la situazione, il 21enne chiede più spazio durante il calciomercato estivo. Subito accontentato, dopo varie voci di una possibile permanenza in Italia, arriva la chiamata buona: quella dall’Almeria, serie B spagnola. 

Addio al veleno- Arrivato in Spagna con la formula del prestito per 6 milioni, in conferenza si lascia scappare una frase buffa, piena di rabbia e frustrazione “Almeria è una città più bella di Roma” (!?).

Inutile dire che è stato sommerso da molti in bocca al lupo da parte dei tifosi romanisti per la nuova esperienza

Tutti auguri che danno i loro frutti.

Sino ad ora Coric ha giocato titolare in sole quattro partite e per sei volte è entrato in corso. In cinque occasioni poi non ha proprio visto il campo. Di gol nemmeno a parlarne.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso- Come se non bastasse, a complicare l’avventura spagnola ci si è messo anche il brutto campionato che l’Almeria sta disputando.

Ad inizio mese Pedro Emanuel viene esonerato. Al suo posto arriva Guti, alla prima esperienza da allenatore capo dopo quella da vice al Besiktas.

Quella che poteva essere la svolta per Coric si rivela però come un’altra zavorra: l’ex Real Madrid non lo vede proprio, tanto da non averlo convocato per l’ultima partita col Tenerife, poi vinta 2-1.

I dubbi- E i giornali spagnoli iniziano a chiedersi:
 
La scommessa per Coric è stata molto grande dal punto di vista economico, ma il centrocampista non sta giocando quanto sperava e quanto volevano i giallorossi. Contro il Tenerife non è stato convocato, che dirà la Roma?”. 
 
E ce lo chiediamo anche noi: cosa farà la Roma a fronte di prestazioni e risultati simili?
 
Bisogna sperare in un repentino cambio di rotta, o in qualche nuova anima pia volenterosa di provare a rilanciare un talento inespresso. Posto che ve ne sia veramente.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Roberto Gentili

Informazioni sull'autore
Cresciuto a pane, calcio e sport.
Tutti i post di Roberto Gentili