Roma-Cagliari, Fonseca: “La pressione c’è ovunque, chi non la sopporta andasse a coltivare patate”

Le parole del tecnico della Roma Paulo Fonseca alla vigilia della sfida di domani delle ore 15:00 contro il Cagliari.

Domani pomeriggio alla ore 15:00 la Roma ospita il Cagliari all’Olimpico per chiudere il primo mini tour de force stagionale. La partita contro i sardi non sarà semplice per i giallorossi, con il Cagliari capace di andare a vincere 1-0 in casa del Napoli nell’ultima trasferta e servirà la miglior Roma per ottenere i 3 punti.

Ne è convinto anche Paulo Fonseca che oggi a Trigoria ha presentato la sfida contro i sardi. Il tecnico portoghese ha affermato come il Cagliari sia in un buon momento di forma e che la partita di domani sarà difficile. Inoltre, la squadra giallorossa è falcidiata dagli infortuni e l’ultimo a raggiungere l’infermeria è stato Zappacosta che si è rotto il legamento crociato anteriore.

Nonostante questi problemi, Fonseca vede la squadra in buone condizioni dopo questo ciclo di partite e spera possa dimostrarlo anche in partita: “E’ un periodo complicato con poco tempo per allenarci e la squadra ha risposto bene dal punto di vista fisico. Spero domani la squadra faccia vedere di star bene sul campo”.

Con tanti infortuni, però, non sarà semplice avere continuità a livello di rendimento, ma Fonseca ha affermato come lui ed il suo staff stia facendo di tutto per prevenirli. L’allenatore giallorosso ha dichiarato come gli infortuni capitino a tutti i top club impegnati in tante competizioni e non è un problema di allenamento.

Per quanto riguarda i giocatori che saranno della gara di domani, è certa la presenza di Pau Lopez, mentre Florenzi è out per un attacco influenzale, come annunciato dallo stesso Fonseca. Inoltre, non ci saranno neanche Mkhitaryan Cengiz Under che torneranno a disposizione del portoghese dopo la sosta.

Fonseca è stato chiamato anche a rispondere alle parole di Nainggolan che qualche giorno fa ha dichiarato come alla Roma manchi gente di personalità per raggiungere determinati traguardi. L’ex allenatore dello Shakhtar non ha voluto ribattere alle parole del belga, affermando come magari siano state parole dette per creare pressione. Pressione che c’è e che per Fonseca va accettata senza se e senza ma, con il tecnico portoghese che è stato categorico: ” Io sento solo il sostegno dei nostri tifosi che crea un ambiente bello fuori e in casa. Va apprezzato. Poi la pressione c’è ovunque, soprattutto dove si vuole vincere. Chi non la sopporta andasse a coltivare le patate. Nel calcio c’è pressione e va accettata”.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei