Roma-Benevento 5-2, voti e pagelle: attacco devastante, Pedro e Dzeko i migliori. Perez mette il turbo

Sommario
  1. LE PAGELLE

I giallorossi riprendono il campionato nel migliore dei modi. Importante la prestazione di Mirante, bene anche Cristante

La Roma aveva lasciato il campionato e con un successo lo riprende. All’Olimpico i giallorossi si impongono per 5-2 contro il Benevento, condendo una prestazione super. A passare in vantaggio sono però gli ospiti. Al 5′ il tiro dell’ex Caprari viene involontariamente deviato da Ibanez che beffa Mirante, autore di un’altra prestazione super.

La squadra di Fonseca – che camuffa la difesa a 4 – reagisce subito. Il piede sull’acceleratore premia i capitolini. Al 31′ il preciso cross di Spinazzola dalla sinistra viene messo in rete da Pedro, dopo una prima conclusione ribattuta di Pellegrini. Quattro minuti ed arriva anche il raddoppio: Mirante è bravissimo a lanciare lungo per Mkhitaryan, rapido a servire Dzeko che mette sul secondo palo dopo aver creato due azioni precedentemente. Gol numero 107 per il capitano giallorosso, che scaccia le voci di mercato estive e le critiche dopo le gare con Juve e Udinese. La giostra dei gol non è però finita. Nel recupero arriva anche il timbro di Mkhitaryan, che viene però annullato dal Var per fuorigioco di Spinazzola.

VERETOUT, FAI TUTTO TU – La ripresa si apre con il brivido per la Roma, che sembra disconnessa. E così è. Un passaggio di Mirante viene mal controllato da Veretout, costretto alla scivolata in area che colpisce il piede di Lapadula. Dal dischetto va lo stesso ex Milan. Mirante inizialmente lo ipnotizza, salvo poi arrendersi sulla ribattuta. Gara riaperta. Gara che rischia di mettersi in salita, se non fosse per Mirante ancora ed Ibanez che salvano sul doppio tentativo del solito Lapadula.

Il vantaggio però è giallorosso, quello capitolino. Pedro viene lanciato in profondità da Dzeko, arriva in area dove Montipò lo colpisce. Ancora rigore. Veretout trasforma e si scrolla di dosso le responsabilità del pareggio. Il poker è nell’aria. Ed arriva con Dzeko, che per il gol numero 108 segna il più facile dei gol dopo l’assist di Mkhitaryan.

A mettere il sigillo ci pensa poi Carles Perez, con un’azione super: intelligentemente servito da Cristante (prestazione positiva per l’ex Atalanta), si immola da metà campo per arrivare al limite dell’area e lasciar partire un sinistro fulminante. Prestazione convincente per la Roma, che ora deve immediatamente pensare alla trasferta di giovedì in Svizzera per l’esordio stagionale in Europa League.

LE PAGELLE

Mirante 6,5 – Nulla può sul vantaggio. Para il rigore, non la respinta dove però non va nessuno dei compagni. Si mangia Lapadula. Intervento decisivo. Come lui.

Mancini 6 – Inizia con molta titubanza, che sparisce nel corso della gara.

Cristante 6,5 – Prestazione convincente. Bene la gestione del gioco. Bravo a servire Perez.

Ibanez 6 – Protagonista involontario del vantaggio, cresce col tempo. Sicurezza eccessiva.

Santon 6 – Spinge con prudenza, si guarda bene le spalle di non lanciarsi troppo in avanti.

Veretout 6 – Rischia di macchiare la partita commettendo il rigore che vale il pareggio. Rimedia subito dopo. Su rigore.

Pellegrini 6,5 – La Nazionale lo ha galvanizzato. Torna in maglia giallorossa e gioca una gara positiva e rapida di pensiero. Collabora e non poco nel primo gol.

Spinazzola 6,5 – Mette le frecce e se ne va. Dalla sinistra arriva l’assist per il pareggio. Bene parlare di Hakimi e Theo Hernandez, ma non sono i soli.

Mkhitaryan 7 – Assist su assist, da dopo il vantaggio fino al poker di Dzeko. Peccato per il gol. Qualità decisivo.

Pedro 7,5 – Pareggia, rimedia un rigore e dona sprazzi di alto calcio. (78’ Perez 7 – : entra e timbra il cartellino con un gol fantastico).

Dzeko 7,5 – Inizia andando su ogni pallone, poi mette due assist al bacio per cercare il pareggio. Arriva e firma il raddoppio. Un calcio alle polemiche. Sta scaldando i motori.

All: Fonseca 6,5 – Ripropone la difesa a 4, che qualche problema crea. Levata la ruggine, salgono i giri. La qualità davanti è indubbia, qualche accortezza tattica in più migliorerebbe una macchina che può andare forte.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Roberto Gentili

Informazioni sull'autore
Cresciuto a pane, calcio e sport.
Tutti i post di Roberto Gentili