Dietrofront del CTS: riapertura stadi con tifosi solo dal 1 giugno

Arriva una brutta notizia per il mondo del calcio. Slitta, ulteriormente, la data per la riapertura degli stadi. Si era discusso della possibilità di aprire ai tifosi in queste ultime giornate di Serie A. Il CTS, però, ha ritenuto più consono posticipare l’apertura degli stadi dal 1 giugno, ossia a campionato finito. Questo accadrà solo nelle zone gialle.

Per ritornare a vedere il pubblico allo stadio bisognerà aspettare ancora un altro po’ di tempo. Si era parlato anche di far ritornare i tifosi in queste ultime giornate conclusive della Serie A ma non sarà così. Il campionato terminerà a porte chiuse. A deciderlo è stato il CTS che ha cancellato ogni speranza sulla riapertura delle infrastrutture visto che il numero dei contagi è ancora elevato.

Il Governo, tra l’altro, aveva già dato l’ok per la riapertura degli stadi durante gli Europei di calcio di quest’estate. Infatti, l’Olimpico avrà tifosi nel match di apertura dell’Italia contro la Turchia. Per il campionato, si dovrà attendere il 1 giugno per far sì che i supporters ritornino a vedere lo stadio, anche se il campionato sarà ormai terminato.

Riapertura stadi

Stadi: in zona gialla solo 1000 spettatori

Nella nuova bozza del Decreto Legge, il comitato scientifico ha inserito giugno come deadline per gli stadi. Si potrà rivedere la riapertura degli stadi solo ed esclusivamente nelle zone gialle, che saranno inserite a partire dal 26 aprile. Per quanto riguarda il numero delle persone saranno circa 1000 per le infrastrutture all’aperto e solo 500 in quelle al chiuso.

L’unica eccezione sarà fatta per gli Europei dove sono state prese tutte le misure anti-Covid. Sempre il 1 giugno riapriranno anche le palestre ed altri impianti sportivi. Il mondo dello sport, quindi, potrebbe ritornare a vivere dopo un periodo davvero buio.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione