Real Madrid, via Solari: scartato Zidane, lunedì firma Mourinho? Pronti 350 per Neymar

Terremoto in casa Real Madrid: dopo la cocente eliminazione agli ottavi di finale di Champions League per mano dell’Ajax che ha battuto le Merengues per 4-1 al Bernabeu, il destino di Santiago Solari sulla panchina del Real appare segnato.

Il presidente dei Blancos, Florentino Perez sta vagliando varie opzioni per il cambio di panchina: si parla di un clamoroso ritorno di Zinedine Zidane (che aveva lasciato la guida tecnica del Real Madrid dopo la finale dell’ultima Champions vinta ma che non sarebbe disponibile a un rientro in corsa), oppure un ancora più inaspettato ritorno: Perez infatti avrebbe contattato José Mourinho, che potrebbe già firmare lunedì per il nuovo incarico.

Ha lasciato scorie la brutta eliminazione del Real Madrid dalla Champions League, con la netta sconfitta per 4-1 patita contro l’Ajax negli ottavi di finale. Dopo uno straordinario score di vittorie coronato con la conquista di 3 Champions League consecutive (e di 4 vittorie in 5 anni in Europa), il ciclo del Real Madrid appare al termine, colpa probabilmente di non aver trovato un nuovo progetto per il dopo Zidane e non aver fatto in estate un mercato all’altezza delle pesanti cessioni (Cristiano Ronaldo su tutte). 

E a pagare dovrebbe essere inevitabilmente l’attuale tecnico del Real Madrid Santiago Solari, subentrato a dicembre dopo la disastrosa gestione di Julien Lopetegui. Dopo un inizio stentato, Solari aveva cominciato ad inanellare una serie di risultati positivi (conquistando anche il Mondiale per club), ma nelle ultime settimane il Real Madrid si è ritrovato fuori da tutte le competizioni in cui era ancora in gioco.

Eliminato dai rivali storici del Barcellona in Coppa del Re (colpa di un pesante 0-3 subito al Bernabeu), ormai fuori dalla lotta al titolo in Liga ancora con carnefice il Barcellona, che nell’ultimo turno ha vinto 1-0 sempre al Bernabeu, mandando a -12 la squadra di Solari. E in ultimo il crollo anche nel palcoscenico europeo, con una squadra travolta da un sorprendente Ajax.

In questo ultimo scorcio di stagione quasi “inutile” per i Blancos, Perez pensa già al futuro della panchina, ma non è escluso un cambio immediato: i due nomi sondati sono prestigiosi ed entrambi hanno già allenato il Real Madrid: una strada porterebbe al ritorno di Zinedine Zidane il tecnico delle tre Champions di fila, l’altra non meno suggestiva vede il ritorno di José Mourinho, tecnico dei Blancos dal 2010 al 2013.

Non solo panchina, perché secondo rumours, Perez si starebbe già muovendo per il mercato estivo: il grande obiettivo è Neymar, stella e fenomeno del Paris Saint-Germain. Secondo indiscrezioni, Perez sarebbe pronto ad offrire la cifra monstre di 350 milioni di euro al club francese e ad offrire un ingaggio di 45 milioni all’anno all’asso brasiliano.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco