Qualificazioni Mondiali Qatar 2022: risultati e marcatori 3° giornata 30-31/3/2021 e classifica gironi

Azerbaigian-Serbia 1-2: Mitrovic firma un’altra doppietta e va a 5 reti, divenendo così momentaneamente capocannoniere delle qualificazioni al Mondiale, e annulla il rigore trasformato da Makhmudov che stava regalando il pareggio agli azeri. La Serbia è in testa al girone insieme al Portogallo.

Cipro-Slovenia 1-0: i ciprioti vincono la loro prima partita grazie a Pittas e vanno al secondo posto del raggruppamento, mentre la Slovenia è alla seconda sconfitta in tre partite e resta a quota 3 punti.

Belgio-Bielorussia 8-0: Gli ex societici crollano fragorosamente, colpiti e affondati dalle doppiette di Trossard e Vanaken e dai centri di Benteke, Praet, Doku e Batshuayi; il successo e la sconfitta della Repubblica Ceca in Galles danno ai belgi la vetta del girone.

Croazia-Malta 3-0: Perisic, Modric (rigore) e Brekalo mandano i balcanici in vetta in compagnia della Russia caduta in Slovacchia.

Galles-Repubblica Ceca 1-0: è James a decidere la partita nel finale. I cechi rimangono secondi e sono tallonati proprio dai britannici, ora a -1.

Gibilterra-Olanda 0-7: Berghuis, De Jong, Wijnaldum, Depay (2), Malen e Van de Beek travolgono i deboli avversari e raggiungono Montenegro e Norvegia al secondo posto a quota 6 punti.

Lussemburgo-Portogallo 1-3: Rodrigues sorprende i portoghesi con il gol del vantaggio, ma Jota, Ronaldo e Palhinha scacciano ogni paura e raggiungono la Serbia in testa.

Montenegro-Norvegia 0-1: Sorloth dà agli scandinavi vittoria e rilancio in un girone particolarmente vivace con ben quattro squadre in un punto.

Slovacchia-Russia 2-1: Skriniar segna ancora e Mak raddoppia subito dopo il pareggio di Fernandes e la Slovacchia sale al secondo posto a -1 proprio dai russi e dalla Croazia.

Turchia-Lettonia 3-3: clamoroso stop interno per i turchi, in vantaggio per 3-1 e fermati sul 3-3 da un avversario sulla carta più debole. Sul 2-0 con Karaman e Calhanoglu, riavvicinata da Savalnieks e allontanatasi ancora con un penalty di Yilmaz, la Turchia si addormenta e viene ripresa da Uldrikis e Ikaunieks. Il primato è comunque mantenuto con 7 punti, ma le pretendenti aumentano.

Calendario mondiali 2022

Armenia-Romania 3-2: sbloccatasi nella ripresa, la partita è vibrante e piena di emozioni e vede gli armeni, passati in vantaggio con Spertsyan e superati da una doppietta di Cicaldau, ribaltare a loro volta il risultato negli ultimi tre minuti con Haroyan e Barseghyan su rigore andando a 9 punti e conquistando, grazie al tonfo dei tedeschi, il primato solitario in classifica.

Andorra-Ungheria 1-4: i magiari vincono con autorità e conquistano il secondo posto nel raggruppamento alle spalle dell’Inghilterra. Chiusa la prima frazione in vantaggio grazie a Fiola, nella ripresa arrivano i centri di Gazdag, Kleinheisler e Nego, mentre i pirenaici riescono a segnare il loro primo gol dopo il 90° con Pujol, freddo dagli undici metri.

Austria-Danimarca 0-4: i danesi rifilano un’inattesa quaterna agli austriaci e allungano in vetta andando a +4 su Israele. Vanno a segno Hojbjerg, Mahele e per due volte Skov Olsen. L’Austria scende al 3° posto.

Bosnia-Erzegovina-Francia 0-1: anche i transalpini vanno in fuga nel girone vincendo grazie a Griezmann e ringraziando il Kazakistan per lo stop imposto all’Ucraina.

Germania-Macedonia del Nord 1-2: incredibile, ma vero, i macedoni conquistano Duisburg grazie a Pandev ed Elmas e raggiungono al 2° posto in classifica proprio i teutonici, vanamente a segno dal dischetto con Gundogan. L’Armenia ringrazia e si siede sul trono.

Grecia-Georgia 1-1: dopo aver fermato la Spagna, gli ellenici vengono a loro volta bloccati sul pari dai compatrioti di Stalin, che prima si fanno male da soli con Kakabadze e poi rimediano con Kvaratskhelia. Per la Grecia è il secondo punto, per i georgiani il primo.

Inghilterra-Polonia 2-1: privi di Lewandowski, i polacchi cadono a Londra trafitti da Kane (su rigore) e Maguire non riuscendo ad opporre grande resistenza se non con il momentaneo 1-1 firmato Moder. Gli inglesi restano in vetta a punteggio pieno.

Irlanda del Nord-Bulgaria 0-0: ai punti avrebbe meritato di più, ma la selezione nordirlandese è troppo sterile lì in avanti. Ad ogni modo, è il primo punto per entrambe.

Liechtenstein-Islanda 1-4: i nordici trovano il primo successo travolgendo un avversario molto debole con i gol di Saevarsson, Bjarnason, Palsson e Sigurjonsson (rigore), mentre i “principi” riescono solo a indorare la pillola con il gol di Yanik Frick, titolare in avanti in coppia con il fratello Noah. Per l’Islanda sono i primi tre punti dopo tre partite.

Lituania-Italia 0-2: Sensi con un tiro da fuori e Immobile su rigore regalano agli azzurri il successo che vale il primo posto solitario con tanto di +3 sulla Svizzera da affrontare a settembre, ma non ci sono solo buone notizie: troppa sterilità in avanti, Immobile, una volta smessi i panni laziali, diventa un incrocio tra Magallanes e il Kluivert del Milan e non segna nemmeno per sbaglio. Troppi i gol falliti, quattro o cinque stasera, e troppo poca è la voglia di mettersi in evidenza. Chiediamo a Roberto Mancini di lasciare a casa lui e Belotti, inutili in azzurro, per puntare tutto su Caputo.

Moldavia-Israele 1-4: primo successo anche per gli israeliani, ma la Moldova è un osso duro e passa in vantaggio con Carp. A fine primo tempo pareggia Zahavi e, dopo l’espulsione di Nicolaescu, arrivano i centri di Solomon, Dabbur e Natcho.

San Marino-Albania 0-2: i sammarinesi migliorano e non subiscono goleade e questo è un buon segno, ma il sogno di ottenere almeno un punto svanisce dopo l’ora di gioco sotto i colpi di Manaj e Uzuni. Gli albanesi sono ora 3° a -1 dall’Ungheria.

Scozia-Far Oer 4-0: McGinn (doppietta), Adams e Fraser non lasciano scampo agli isolani e per gli scozzesi arriva il 2° posto.

Spagna-Kosovo 3-1: Dani Olmo, Ferran Torres e Moreno danno agli iberici il 1° posto; inutile il gol di Halimi.

Ucraina-Kazakistan 1-1: Muzhikov riprende Yaremchuk e gli ucraini vedono i francesi allontanarsi (+4 sugli ucraini secondi)

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana