Qualificazioni Europei 2020, risultati 9° giornata: Turchia, Francia, Inghilterra e Repubblica Ceca festeggiano, Serbia ormai eliminata

Turchia-Islanda 0-0: nessun gol, ma ai turchi bastava un punto per guadagnare la qualificazione al prossimo Europeo e l’ha ottenuto condannando contemporaneamente l’Islanda ad abbandonare il sogno di provare a ripetere il miracolo di quattro anni fa.

Albania-Andorra 2-2: piccola impresa dei pirenaici, che ottengono un punto in trasferta grazie alla doppietta di Martinez. Balaj e Manaj firmano le reti balcaniche, utili solo a rimontare ogni gol avversario ed evitare figuracce.

Francia-Moldavia 2-1: Varane e Giroud su rigore ribaltano l’iniziale gol rumeno di Rata e consentono ai bleus di staccare il biglietto per l’Europeo con un turno di anticipo. L’ultima giornata servirà a stabilire chi, tra loro e i turchi, passerà come primo.

Inghilterra-Montenegro 7-0: la sfida è senza storia e si chiude sostanzialmente nei primi quarantacinque minuti con ben cinque reti realizzate ad opera di Oxlade-Chamberlain, Rashford e Kane, quest’ultimo autore di un tris. Nella ripresa arrivano anche l’autogol di Sofranac e il sigillo finale di Abraham. I britannici possono dunque festeggiare la qualificazione.

Portogallo-Lituania 6-0: Ronaldo cala un altro tris e Bernardo Silva, Paciencia e Pizzi arrotondano dando sostanzialmente alla Selecao la sicurezza del secondo posto. Basterà un solo punto in Lussemburgo nell’ultima sfida di domenica.

Repubblica Ceca-Kosovo 2-1: anche i cechi possono festeggiare una qualificazione molto sofferta dopo aver vinto lo scontro diretto contro i sorprendenti balcanici. Sono questi ultimi a passare in vantaggio con Nuhiu ad inizio ripresa, ma Kral e Celustka guidano la rimonta dei padroni di casa negli ultimi venti minuti.

Serbia-Lussemburgo 3-2: vittoria sofferta, ma ormai inutile, da parte dei serbi sui deboli, ma agguerriti, lussemburghesi, sempre in partita per tutti e novanta i minuti. Mitrovic realizza due reti nel primo tempo, Rodrigues accorcia subito dopo l’intervallo, Radonjic ristabilisce le distanze e, infine, Turpel fa venire i brividi al pubblico del Marakana. La vittoria, come detto, è tuttavia inutile: il Portogallo ha vinto ed è sempre secondo a +1. Considerando che i lusitani andranno in Lussemburgo nell’ultimo turno, possiamo dare per scontato che per la Serbia ci sia poco da fare.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana