PSG: i privilegi di Neymar. E lo spogliatoio non gradisce

La stampa parigina continua ad investigare sul rapporto tra il club francese e l’attaccante brasiliano.

222 milioni al Barcellona e 30 milioni di euro l’anno a Neymar. Sono i numeri da capogiro che spingono il Paris-Saint-Germain a tenere l’attaccante brasiliano sotto una campana di vetro, o quasi. Secondo quanto riportato da Le Parisien, che continua ad indagare sul rapporto tra O’Ney e il suo nuovo club, nelle ultime ore sarebbero emersi diversi privilegi concessi al talento carioca e che i compagni non gradirebbero particolarmente.

Neymar

A cominciare dalla maggiore libertà di movimento in campo. L’ex Barcellona sarebbe infatti l’unico giocatore a cui è consentito non ripiegare, coprire e rincorrere gli avversari. Durante gli allenamenti inoltre, sono vietati i tackle duri sulle sue caviglie per preservarlo da spiacevoli infortuni. Altro privilegio (ed è l’unico giocatore in rosa) i due fisioterapisti privati che curano i suoi muscoli, così come in passato fu per Ibrahimovic con la differenza che per lo svedese il fisioterapista era unico e non una sua esclusiva.

Un’altra questione che può portare facilmente ad incrinare gli equilibri di squadra, è il calciare o meno i rigori (vedi la querelle con Cavani, ndr). Neymar ha l’opportunità di decidere infatti se battere o non battere i penalty, e non c’è Cavani che tenga. Privilegi o meno, O’Ney, che 11 partite ha già messo a segno 10 gol e 8 assist, potrà anche non avere lo spogliatoio a favore ma ha già Parigi ai suoi piedi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Veronica Martella

Informazioni sull'autore
Pugliese, una laurea in storia dell'arte e tanta passione per il calcio e la Roma in particolare. Amo le cose belle e semplici della vita e non sopporto l'arroganza, l'intolleranza e chi non si emoziona mai per nulla.
Tutti i post di Veronica Martella