Palermo, Walter Novellino è il nuovo tecnico

Dopo l’ennesima giornata tribolata in casa Palermo, Maurizio Zamparini ha scelto il nome del nuovo allenatore rosanero: Walter Novellino ha infatti accettato l’incarico di tecnico della prima squadra e già nel pomeriggio di domani dirigerà il primo allenamento in vista della delicata sfida contro il Napoli. L’ex guida tecnica del Modena ha firmato un contratto fino al termine di questa stagione con opzione per il prossimo anno e un eventuale bonus in caso di salvezza. Il Palermo infatti ha soltanto un punto di vantaggio sul Frosinone che attualmente occupa il terz’ultimo posto che vorrebbe dire Serie B.

Maurizio Zamparini

La mattinata di oggi era stata caratterizzata dalla decisione di Beppe Iachini di non tornare sui propri passi e non ripensare alle dimissioni spiegando così ai cronisti presenti le ragioni della sua scelta: “Con Zamparini non c’era più condivisione del progetto. Ho una dignità come uomo e come professionista. Le critiche di questi giorni sono state davvero esagerate. Eppure Zamparini mi conosce da due anni e mezzo, strano non si sia fatto un’idea sul mio gioco. Per questo ho lasciato. Mi faceva male, poi, discutere e litigare con una persona di 75 anni, per questo ho deciso di interrompere il dialogo. Spero solo che il Palermo non retroceda, e lo spero per i giocatori e per i tifosi“. 

Prima dell’ipotesi Novellino, poi diventata realtà, il presidente Zamparini aveva pensato al clamoroso ritorno di Davide Ballardini, praticamente cacciato in diretta tv dal capitano Sorrentino qualche settimana fa. Il nuovo accordo però non è stato possibile in quanto lo stesso Ballardini, dopo l’esonero, ha rescisso il contratto e rifirmare ora per 4 mesi per lo stesso club non è stato possibile. Il patron siciliano ha pensato ancora all’ex allenatore di Cagliari e Lazio perchè conosce bene l’ambiente palermitano e sarebbe stato utile non stravolgere ulteriormente la situazione anche se tutta la vicenda ha assunto oramai i caratteri di una telenovela.