Olimpiadi Tokyo 2021, volley maschile: l’Italia completa la rimonta contro il Canada

Una partita cominciata nel peggiore dei modi, terminata poi come meglio non si poteva. I ragazzi di Blengini hanno dimostrato di saper soffrire e saper reagire quando la situazione si fa complicata.

Gli azzurri scendono in campo nervosi e tesi e questo li limita nell’esprimere la loro miglior pallavolo. Il più in difficoltà è proprio Ivan Zaytsev, fatica ad entrare in partita e trova ben presto la panchina. Ma nel campo tricolore non ci sono solo ombre, si vede anche la luce grazie all’entrata positiva di Vettori e la prestazione stratosferica dell’esordiente Michieletto. Il più piccolo della compagine azzurra è infatti top scorer ed mvp dell’incontro.

D’altro canto il Canada seppur non indicata tra le favorite è una squadra con ottimi elementi che hanno avuto modo di perfezionare il loro gioco in Vnl. Il team allenato da Hoag vince i primi due set ma poi subisce la rimonta dei nostri portacolori.

La prima partita dunque termina 3-2 (26-28 18-25 25-21 25-18 15-11) in favore dell’Italia.

Il logo delle Olimpiadi di Tokyo 2020 (foto da: wikimedia.org)

Il racconto del match

I sestetti. Il Canada in maglia bianca si presenta con TJ al palleggio, Vernon-Evans opposto, Perrin e Hoag schiacciatori, Vanberkel e Vigrass al centro con Bann libero. L’Italia in maglia blu scende in campo con la diagonale Giannelli-Zaytsev, le bande Juantorena e Michieletto, i centrali Piano e Galassi con il libero Colaci.

Juantorena comincia nel migliore dei modi ma gli avversari non sono da meno e riescono a mantenere in questo inizio di primo parziale un punto di vantaggio. Fatica molto Zaytsev in attacco ma si rifà con l’ace del 11 a 12. L’attacco di Giannelli e il muro di Piano mandano l’Italia sul +2 (16-14). Perrin in pipe e Vernon-Evans da posto 2 approfittano del calo azzurro per riportarsi in vantaggio (18-19). L’italo-cubano annulla il primo set point degli avversari ma van Berkel fa lo stesso ai danni degli azzurri. Non basta Michieletto nella sua condizione migliore, i ragazzi di Hoag chiudono il set in loro favore con un mani fuori.   

Anzani entrato in campo a inizio secondo set, si presenta con il suo primo tempo rapido. Van Berkel risponde al centro per la parità (4-4). Ogni tentativo di fuga provato dall’Italia viene fermato dalla reazione canadese che parte sempre dai loro centrali. Agli azzurri non funziona più nulla e Vernon-Evans li punisce con l’ace del 13 a 17. Vettori entra in campo al posto di uno Zaytsev mai in partita, ma questo non cambia la situazione. Il Canada è inarrestabile e il servizio vincente di Perrin spegne le speranze italiane di poter recuperare.  

I centrali canadesi continuano ad essere la spina nel fianco di muro e difesa azzurra. Con il punto diretto dai nove metri di Vernon-Evans gli avversari cercano subito di prendere le distanze (3-6). Ancora una volta è il più giovane del gruppo di Blengini a caricarsi la squadra sulle spalle ma il Canada mantiene sempre due lunghezze di vantaggio. Sono proprio di Michieletto i due ace che ci riportano in vantaggio e segnano l’inizio della rimonta. Il finale di terzo parziale è un monologo tutto italiano. Un primo tempo di Galassi e il muro di Giannelli riaprono la partita.  

L’Italia comincia bene il quarto parziale e mette la firma sul muro a due ai danni dell’opposto in maglia bianca (2-0). Giannelli inizia a fare magie in cabina di regia e i suoi attaccanti lo seguono, aumentando così il vantaggio a quattro punti. Il servizio di Anzani va a segno per il 12 a 6. Nessuno può più fermare Michieletto, il giovane azzurro va a segno per il 16 a 8. Nel campo biancorosso fanno il loro ingresso Maar e Szwarc, ma questi innesti non sono sufficienti per invertire la rotta del set. Sono le nostre due bande a chiudere il set in attacco e a portarci al quinto set.

I biancorossi cominciano meglio il tie-break ma questa Italia non si arrende, con il gioco di Juantorena recuperiamo e passiamo avanti (5-4). Nel momento del bisogno Giannelli si fa sentire con il punto diretto dai nove metri (8-7). Il mani fuori di Michieletto ci consegna un +3 fondamentale (12-9). Dei 4 match point disponibili ne bastano due per completare la rimonta e vincere la partita.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus