Olimpiadi Pechino 2022: Italia argento nella staffetta mista Short track

Olimpiadi Pechino 2022, arriva il secondo argento per l’Italia: lo porta in dote la staffetta mista capitanata da Arianna Fontana, al suo nono alloro personale a cinque cerchi.

L’appetito vien mangiando, e l’Italia ha cominciato a fare scorpacciate di medaglie anche alle Olimpiadi Pechino 2022. Memore di quanto accaduto alle Olimpiadi estive di Tokyo, che hanno fatto registrare il record di medaglie conquistate (40), la spedizione azzurra si sta ripetendo anche nell’edizione invernale dei Giochi, con due argenti conquistati nella prima giornata ufficiale di gare.

A Stefania Lollobrigida, seconda stamane nel pattinaggio di velocità (3000 metri), ha fatto seguito l’argento conquistato dalla staffetta mista di short track (2000 metri): Arianna Fontana, Martina Valcepina, Pietro Sighel e Andrea Cassinelli. Questi i nomi dei quattro alfieri italiani che hanno portato in alto il vessillo tricolore.

Arianna Fontana, Martina Valcepina, Pietro Sighel e Andrea Cassinelli oro nella staffetta short track. Immagine dall’account Twitter Eurosport

Copertina speciale per la valtellinese, appartenente al gruppo Fiamme Gialle, e veterana della spedizione in Oriente. Alla quinta Olimpiade della propria carriera, Arianna Fontana ottiene la nona medaglia nello short track, diventando l’atleta azzurra più medagliata a livello di Olimpiadi invernali dopo Stefania Belmondo (che ha conquistato 10 allori).

Dal bronzo di Torino 2006, all’argento odierno. Una medaglia che arricchisce ulteriormente una carriera da record: “Questo argento significa molto. Il mio record di 9 medaglie? È fantastico. Iniziare così già alla prima gara è grandioso“. Un bottino che potrà ancora essere incrementato nei prossimi giorni, a partire dai 500 metri femminili, disciplina in cui dovrà difendere l’oro: “Rimangono ancora alcune prove da qui in avanti e mi sento bene. Vedremo cosa succederà”.

L’Italia si trova così, dopo un giorno di gare, al quarto posto del medagliere. Davanti ci sono le corazzate Norvegia, Cina e, nel mezzo, la sorprendente Slovenia che ha conquistato il primo oro della storia nel salto con gli sci, terzo in assoluto, grazie a Ursa Bogataj.