Nissany test driver Williams nel 2020: è ufficiale

Nissany test driver in Williams per la nuova stagione di Formula 1. Questa si rivela essere la consacrazione del pilota israeliano, pronto ad ingranare la prima nel mondo della Formula 1 durante la stagione 2020. Il giovane si occuperà di un lavoro dalla grande importanza. Infatti, Roy Nissany sarà il principale responsabile dello sviluppo della nuova monoposto della squadra ed inoltre prenderà parte a ben tre sessioni di prove libere durante i Gran Premi della stagione 2020.

“Made in Israel”

Il pilota porta nel mondo delle corse la sua cultura israeliana. La bella notizia è giunta proprio in casa sua, in mezzo alla sua gente. La scuderia britannica ha infatti annunciato Roy Nissany come parte del suo team nei panni di test driver durante un evento dalla grande rivelanza che stava avendo luogo a Tel Aviv. Inoltre, sulla WIlliams è previsto che appaia anche il logo “Istrael Start-Up”.

Il nuovo collaudatore Williams Roy Nissany. Fonte: sito ufficiale Williams

Il venticinquenne ha ben impressionato al volante anche se la stagione passata non è stata certo benevola con lui. L’israeliano, infatti, durante il corso della stagione sportiva 2019 ha subito un infortunio durante un allenamento che ne ha contaminato i risultati. Tuttavia il talento brilla comunque, e a quanto pare Nissany si è guadagnato la sua “seconda” chance. La Williams ha dimostrato molto chiaramente di credere in lui e nelle sue potenzialità al punto di affidargli lo sviluppo della FW43, la nuova monoposto che proverà a sfidare la McLaren per il quarto posto nella Classifica Costruttori.

Nissany test driver ma non solo

Il 2020 si apre con il botto per il venticinquenne. Questi infatti, come abbiamo già accennato, sarà test driver per la scuderia di Groove ma avrà anche l’occasione di scendere in pista in tre occasioni, durante le prove libere del venerdì. La prima occasione sarà il Gran Premio di Francia, occasione in cui apparirà anche il logo israeliano sulla macchina inglese. Ma il lavoro non si ferma qui: Roy infatti ha intenzione di gareggiare anche nel campionato FIA di F2, come aveva già fatto nel 2018. Con quale scuderia, lo annuncierà a breve.

“Dare il benvenuto in squadra a Roy è un vero piacere – ha commentato Claire Williams, team principal dell’omonima scuderia durante l’evento di Tel Aviv- siamo rimasti molto colpiti da lui quando è sceso in pista con noi ad Abu Dhabi a dicembre ed è impressionante il lavoro che ha fatto in così poco tempo. Lui è uno che lavora sodo.”

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Triplo Bonus di Benvenuto fino a 115€

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi