NBA 2019/20, Risultati 6 Gennaio: Jokic e Doncic non li ferma nessuno

E’ stato un turno ricco di partite quello di stanotte. Vittoria in casa per Magic, Sixers, Kings e Mavericks. A sorpresa cadono Celtics e Bucks, mentre Pacers, Jazz e Nuggets si impongono in trasferta

Un’altra notte è passata, un altro turno di NBA è stato archiviato. Nelle 9 partite disputate durante la nottata italiana non sono di certo mancate le sorprese, ma andiamo con ordine.

Nel primo match i Magic non riscontrano alcun problema nello sbarazzarsi dei Nets per 101-89. Sesta sconfitta consecutiva per Brooklyn e una imprecisione al tiro troppo elevata: 33.3% da 2 (32/96) e soprattutto 21.3% da 3 (10/47). Inoltre solo Harris e Dinwiddie sono stati capaci di raggiungere la doppia cifra di punti, entrambi a quota 16. Per quanto riguarda Orlando, il miglior marcatore è stato Fulz con i suoi 25 punti, ma prestazione da sottolineare anche per Vucevic che si dimostra ancora un ottimo rimbalzista. Ben 24 rimbalzi recuperati per lui.

Nella seconda gara, i Pacers hanno la meglio sul campo degli Hornets per 104-115. Se i padroni di casa hanno potuto contare sulle ottime prestazioni di Rozier (28 punti) e Graham (22), gli ospiti si sono lasciati guidare da un enorme Warren. L’ala ha chiuso la sua gara con 36 punti a referto. Insomma, nessuno può fermarlo quando vede Charlotte, basti pensare che anche nell’incontro del 5 Novembre scorso mise a segno 33 punti.

Arriviamo ora alla prima sorpresa di giornata: Boston cade a Washington per 99-94. Dopo i Nuggets dunque, i Wizards mietono una seconda vittima di lusso. Ish Smith entrando dalla panchina guida la “classifica dei marcatori” della sua squadra per questa partita. Il play statunitense infatti, ha messo a segno 27 punti. Dall’altra parte, l’unica risposta è quella di Jaylen Brown, in doppia-doppia con 23 punti e 12 rimbalzi. 

Successo in trasferta per Nuggets contro gli Hawks per 115-123. La copertina di oggi è sicuramente tutta per Nikola Jokic, imprendibile ed inarrestabile. Il centro realizza il suo carreer-high di punti in una partita, mettendone a segno 47. Con la canotta di Denver si mette in mostra anche Barton, che si ferma a quota 28. A capo della banda di Atlanta invece, c’è il solito Trae Young. Ancora una prestazione davvero buona per lui con 29 punti e 12 assist.

Jokic
Jokic a segno da tre punti in un’azione della partita tra Nuggets e Hawks (foto da youtube.com)

Al Wells Fago Center, i Sixers battono i Thunder per 120-113. Dopo quattro sconfitte consecutive, si rialza così Philadelphia. E’ stata una vittoria ottenuta con il cuore, quello di Embiid precisamente. Il centro, pur essendo a mezzo servizio per via di un problema ad una mano, è riuscito a fornire un aiuto sostanzioso ai suoi compagni con 18 punti, 9 rimbalzi e 8 assist. Insieme a lui, grandi prestazioni per Richardson (23 punti) e Ben Simmons (17 punti e 15 rimbalzi). Per quanto riguarda Oklahoma, non sfigura Gallinari che mette a segno 18 punti, ma il migliore in campo è Steven Adams con 24 punti e 15 rimbalzi.

I Jazz faticano, ma alla fine vincono contro i Pelicans per 126-128. All’intero del match tuttavia, c’è stata una bellissima sfida tra Ingram e Bogdanovic. Entrambi si sono affermati come top scorer delle loro squadre ed entrambi hanno messo a segno 35 punti. Utah ottiene la sua sesta vittoria consecutiva, mentre New Orleans si ferma di nuovo dopo il successo contro i Kings

Dopo la sconfitta dei Celtics, l’altra sorpresa di giornata è la sconfitta dei Bucks sul campo di San Antonio per 126-104. DeRozan guida i texani al successo con i suoi 26 punti, segue Mills con 21. Dall’altro lato, un Antetokounmpo meno incisivo del solito, non riesce a ribaltare le sorti dell’incontro. Al termine della gara, il suo tabellino recita 24 punti e 12 rimbalzi.

Chi torna al successo invece, sono i Mavericks che hanno la meglio sui Bulls per 118-110. La verità è che quando Doncic è in forma, difficilmente gli avversari hanno scampo. Ennesima tripla doppia stagionale con 38 punti, 11 assist e 10 rimbalzi. Si pensi che nel terzo quarto, Dallas ha messo a segno 27 punti e 21 di questi portano la firma di Luka. Per Chicago, a nulla valgono i 26 punti di Markkanen.

Doncic
Altra prestazione mostruosa di Luka Doncic (foto da: youtube.com)

Infine, nell’ultima gara di giornata, i Kings affrontano e battono Golden State per 111-98. In una partita senza storia, i migliori per Sacramento sono stati Hield e De’Aaron Fox, entrambi con 21 punti a referto. Per Golden State i 16 punti di Robinson, migliore tra i suoi, sono troppo pochi per poter fronteggiare gli avversari.

Di seguito i risultati della notte:

ORLANDO MAGIC (17-20) @ BROOKLYN NETS (16-19) 101-89

CHARLOTTE HORNETS (15-24) @ INDIANA PACERS (23-14) 104-115

WASHINGTON WIZARDS (12-24) @ BOSTON CELTICS (25-9) 99-94

PHILADELPHIA 76ERS (24-14) @ OKLAHOMA CITY THUNDER (20-13) 120-113

ATLANTA HAWKS (8-29) @ DENVER NUGGETS (25-11) 115-123

NEW ORLEANS PELICANS (12-25) @ UTAH JAZZ (24-12) 126-128

DALLAS MAVERICKS (23-13) @ CHICAGO BULLS (13-24) 118-110

SAN ANTONIO SPURS (15-20) @ MILWAUKEE BUCKS (32-6) 126-104

SACRAMENTO KINGS (14-23) @ GOLDEN STATE WARRIORS (9-29) 111-98

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Maria Laura Scifo

Informazioni sull'autore
Vivo letteralmente per lo sport, avendolo praticato fin dalla giovane età e seguendolo tutte le volte che mi è possibile. In particolare mi concentro sul Basket dalla LBA fino alla NBA, passando per i campionati della mia regione. Inoltre seguo con passione anche il calcio e l'atletica.
Tutti i post di Maria Laura Scifo