NBA 2019/20, Risultati 24 Febbraio: super Beal non basta agli Wizards, Embiid da 49

Vittoria sudata per i Bucks sugli Wizards, bene invece i Sixers contro gli Hawks. Sorpresa Cleveland, vittoriosa sugli Heat, mentre i Magic battono i Nets. Successi agevoli per Rockets, Mavericks e Clippers, infine i Suns espugnano i Jazz.

Si comincia dal Wells Fargo Center di Philadelphia con il successo dei padroni di casa contro gli Hawks 129-112. Non è riuscita dunque la terza impresa consecutiva ad Atlanta, che si è arresa ai Sixers dopo aver fermato Heat e Mavericks. Bisogna anche dire che davanti ad un Embiid così, si può fare ben poco. Doppia doppia mostruosa da 49 punti e 14 rimbalzi e si regala in questo modo il suo massimo in carriera. Davanti a lui, le prestazioni di Harris (25 punti) e di Trae Young (28+10 assist) appaiono cose da nulla.

Successo con il brivido per i Bucks contro gli Wizards 134-137. Dopo una straordinaria rimonta dal -17, Washington si è dovuta piegare al supplementare, per via di un grande Middleton. Lo statunitense in maglia verde, ha chiuso con 40 punti a referto. Nonostante la sconfitta tuttavia, questa resta la partita di Beal, che da 13 a questa parte è stato l’unico a segnare più di 50 punti in due partite consecutive. Prestazione da extraterrestre per lui con 55 punti. Chepeau.

Vittoria dopo un overtime anche per Cavaliers che a sorpresa si sono imposti sugli Heat 125-119. Al contrario rispetto alla gara precedente, qui la rimonta è stata portata a termine in grande stile, dopo che Miami aveva toccato le 22 lunghezze di vantaggio. Prestazione straordinaria per il classe 2000 Kevin Porter, che segna per la prima volta in carriera 30 punti in un match, guidando i suoi verso il successo. Per gli Heat, il migliore è Bam Adebayo con 22 punti e 13 rimbalzi.

Che fosse una giornata di rimonte, lo si era capito e il trend si è confermato con la vittoria dei Magic sui Nets 113-115. Dopo essere stato sotto a lungo, Orlando è riuscita a ribaltare la situazione tra terzo e ultimo quarto, andando poi ad imporsi sugli avversari. Dinwiddie comanda i marcatori della sua squadra con 24 punti, mentre Aaron Gordon si è guadagnato il titolo di MVP della sfida con 27 punti e 10 rimbalzi.

Vittoria semplice per gli Houston Rockets che hanno battuto i Knicks 123-112 nel segno di James Harden, volato insieme ad altri compagni direttamente dallo Staples Center dove si stava tenendo la cerimonia per Kobe. Proprio “il Barba” è stato il migliore in campo con 37 punti a referto, mentre i Knicks si sono fermati ai 21 di R.J. Barrett. Successo agevole anche per i Mavericks contro i Timberwolves 139-123. Per gli ospiti non sono bastati i 29 punti di D’Angelo Russell, sicuramente tra i migliori in campo. Dallas invece, si affida ad Hardaway e Doncic con il primo autore di 23 punti e il secondo che si ferma a quota 20.

I Suns sbancano la Energy Solution Arena e battono i Jazz 111-131. La serata illuminata dai 38 punti di Mitchell, è stata abbastanza opaca per i padroni di casa. Gli ospiti invece, hanno potuto contare sui 24 punti + 10 assist di Booker e i 22 + 11 assist di Rubio. Infine, la tornata di partite si è chiusa con la vittoria dei Clippers sui Grizzlies 124-97. Leonard ha guidato i suoi verso il successo con 25 punti, assistito dai 22 di Harrell. Per Memphis invece, il migliore è Ja Morant, fermatosi a quota 16.

Di seguito i risultati della notte:

PHILADELPHIA 76ERS (36-22) @ ATLANTA HAWKS (17-42) 129-112

WASHINGTON WIZARDS (20-36) @ MILWAUKEE BUCKS (49-8) 134-137

CLEVELAND CAVALIERS (16-41) @ MIAMI HEAT (36-21) 125-119

BROOKLYN NETS (26-30) @ ORLANDO MAGIC (25-32) 113-115

HOUSTON ROCKETS (37-20) @ NEW YORK KNICKS (17-40) 123-112

DALLAS MAVERICKS (35-23) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (16-40) 139-123

UTAH JAZZ (36-21) @ PHOENIX SUNS (24-34) 111-131