NBA 2019/20, Risultati 23 Dicembre: bene Rockets, Nuggets, Heat e Sixers. Ko i Raptors

IN UNA NOTTATA RICCA DI PARTITE, VINCONO TRA LE ALTRE HOUSTON, DENVER, MIAMI E PHILADELPHIA. I CAMPIONI IN CARICA DI TORONTO CEDONO AD INDIANAPOLIS DOPO UN OVERTIME

NBA – Ultima notte prima dell’atteso NBA Christmas Day 2019, con ben undici partite in tabellone. Partiamo dalla Talking Stick Resort Arena di Phoenix dove, pur a fatica (113-111), i Denver Nuggets sconfiggono i Suns e centrano la 7° W di fila. Ospiti sotto di 9 a metà quarto periodo (92-101), rimontando e vincendo con un jumper di Jamal Murray (28+7 assist) a 3.2″ dalla fine. Tripla-doppia per Nikola Jokic (22+12 rimbalzi e 10 assist), mentre Ricky Rubio (21+9 assist e 7 rimbalzi) è stato il migliore nei Suns. Corsari anche gli Houston Rockets, a segno 113-104 al Golden 1 Center, casa dei Sacramento Kings. Bene il duo James Harden-Russell Westbrook nei texani (62+12 rimbalzi e 11 assist in combinato); De’Aaron Fox (31+9 rimbalzi e 6 assist) non evita ai californiani la sconfitta.

Si confermano letali all’AmericanAirlines Arena i Miami Heat (13-1 in casa), che hanno la meglio 104-107 sugli Utah Jazz. I migliori nella squadra di coach Spoelstra sono Jimmy Butler (20+8 rimbalzi) e Bam Adebayo (18+12 rimbalzi e 6 assist); nei Jazz in evidenza Joe Ingles (27) e Rudy Gobert (18+20 rimbalzi e 5 stoppate). Sorrisi anche a Philadelphia, con i Sixers che espugnano per 125-109 il parquet della Little Caesars Arena di Detroit. Tobias Harris (35+7 rimbalzi) è il trascinatore, ben supportato da Joel Embiid (20+8 rimbalzi) e da Ben Simmons (16+17 assist e 13 rimbalzi); ai Pistons non è abbastanza Andre Drummond (27+9 rimbalzi).

Dopo l’incredibile rimonta con i Mavericks cadono i Toronto Raptors, ko dopo un overtime (115-120) alla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis con gli Indiana Pacers. Sugli scudi nei padroni di casa i vari T.J. Warren (24+8 rimbalzi e 6 assist), Myles Turner (24+7 rimbalzi), Aaron Holiday (19+10 assist) e Domantas Sabonis (12+17 rimbalzi); non bastano ai canadesi Kyle Lowry (30+9 assist e 6 rimbalzi), Serge Ibaka (23+9 rimbalzi) e Fred VanVleet (21+11 assist). Vittorie importanti nella corsa agli ultimi posti Playoff per San Antonio Spurs ed Orlando Magic. I texani spazzano via (145-115) a domicilio i Memphis Grizzlies (22 per Jaren Jackson Jr.), travolti al FedEx Forum da LaMarcus Aldridge (40+9 rimbalzi e 5 assist) e da DeMar DeRozan (26+10 assist); 10 punti e 2 rimbalzi in 21 minuti per Marco Belinelli.

Nel successo dei suoi Sixers a Detroit, Ben Simmons ha realizzato una tripla-doppia nella quale, assieme a 16 punti e 13 rimbalzi, ha totalizzato anche il suo massimo in carriera come assist, ovvero 17 (foto da: youtube.com)

I floridiani, invece, all’Amway Center battono 95-103 i Chicago Bulls, guidati da Terrence Ross (26) e da Nikola Vucevic (21+7 rimbalzi); non bastano ai Bulls le prove di Zach LaVine (26+8 rimbalzi) e di Tomas Satoransky (20+6 rimbalzi). Brutto stop per i Portland Trail Blazers, ko al Moda Center per mano dei New Orleans Pelicans (102-94). Jrue Holiday (21+6 rimbalzi e 5 assist) è il top-scorer per NOLA (2 punti in 6 minuti per Nicolò Melli); nella franchigia dell’Oregon Carmelo Anthony (23+9 rimbalzi) e CJ McCollum (20) sono i migliori. I Golden State Warriors, per la prima volta in stagione, mettono assieme due vittorie di fila, grazie al 104-113 rifilato al Chase Center ai Minnesota Timberwolves, firmato D’Angelo Russell (30) ed Alec Burks (25+8 assist). Nei Twolves, in profonda crisi (11° ko consecutivo), il top-scorer è Andrew Wiggins (22+7 rimbalzi).

Chiudiamo il quadro con le vittorie di Washington Wizards e Cleveland Cavaliers. I Capitolini, sospinti dalle prestazioni del solito Bradley Beal (30) e di Troy Brown Jr. (26+9 rimbalzi e 7 assist), espugnano il Madison Square Garden di New York, battendo i Knicks (35+5 rimbalzi per Julius Randle) con il punteggio di 121-115. I Cavs, a loro volta, la spuntano sugli Atlanta Hawks (8° sconfitta di fila) alla Rocket Mortgage Fieldhouse per 118-121, con i vari Collin Sexton (25+6 rimbalzi), Darius Garland (21) e Kevin Love (20+8 rimbalzi e 5 assist) a mettersi in luce. Inutile per gli ospiti quanto fatto da Trae Young (30+11 assist+6 rimbalzi e 4 rubate), John Collins (27+10 rimbalzi) e DeAndre Hunter (23).

Di seguito, il resoconto della notte:

WASHINGTON WIZARDS (9-20) @ NEW YORK KNICKS (7-24) 121-115

ATLANTA HAWKS (6-25) @ CLEVELAND CAVALIERS (9-21) 118-121

PHILADELPHIA 76ERS (22-10) @ DETROIT PISTONS (11-20) 125-109

CHICAGO BULLS (12-20) @ ORLANDO MAGIC (13-17) 95-103

TORONTO RAPTORS (21-9) @ INDIANA PACERS (21-10) 115-120 OT

UTAH JAZZ (18-12) @ MIAMI HEAT (22-8) 104-107

SAN ANTONIO SPURS (12-17) @ MEMPHIS GRIZZLIES (11-20) 145-115

DENVER NUGGETS (21-8) @ PHOENIX SUNS (11-19) 113-111

HOUSTON ROCKETS (21-9) @ SACRAMENTO KINGS (12-18) 113-104

NEW ORLEANS PELICANS (8-23) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (14-17) 102-94

MINNESOTA TIMBERWOLVES (10-19) @ GOLDEN STATE WARRIORS (7-24) 104-113

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo