Napoli-Torino, Spalletti prepartita: “Felice del recupero di Demme e Mertens. Col Torino serve il miglior Napoli”

Alla vigilia della sfida di domani sera tra Napoli e Torino, Luciano Spalletti ha parlato nella consueta conferenza prepartita.

Si ritorna a giocare. Il Napoli, per l’ottava giornata di Serie A, ospiterà il Torino. Per Luciano Spalletti era importante vedere la reazione della squadra dopo la sconfitta contro lo Spartak Mosca. La vittoria di Firenze, infatti, ha cancellato il fantasma europeo e ha portato la squadra in alto. Adesso contro il Toro, c’è l’obbiettivo ottavo risultato utile consecutivo anche se il tecnico non pensa a queste cose ma solo al calcio giocato.

Arriva Ivan Juric che sedeva sulla panchina in quel famoso Napoli-Verona dove i partenopei non centrarono l’obbiettivo Champions League. Spalletti non c’era, ha ammesso, e dunque è inutile parlare del passato. Bisogna guardare solo ai risultati attuali. Juric è un grande allenatore che ha sempre dato una grande identità alle squadre che ha allenato e lo ha dimostrato anche durante quella partita.

Contro il Torino c’è il ballottaggio tra Ospina e Meret. Il colombiano è arrivato dalle fatiche della nazionale però non è questo il motivo che farebbe giocare il portiere italiano. Meret se gioca è perché se lo merita, ha dichiarato Spalletti. Un giovane portiere è titolare perché mostra grande sicurezza non perché il suo compagno di reparto arriva in ritardo. Ospina, però, non si è fatto condizionare dal ritardo anche con la Juventus tanto che ha giocato.

Sarà fondamentale, come sempre, il supporto di giocatori come Osimhen. La sua velocità e la sua fantasia saranno determinanti anche se, però, servirà l’aiuto di tutti. Bisogna, soprattutto, vincere i contrasti e recuperare la palla in modo da scegliere anche come giocare. Il Torino, tra l’altro, è una delle squadre che recupera più palloni ed è per questo che il Napoli dovrà stare attento ad ogni loro incursione.

Le buone notizie non si fermano. Koulibaly sta molto bene. L’episodio di Firenze non ha influito sulla sua preparazione anche se il giocatore ne ha risentito. Spalletti difende subito il suo giocatore e critica episodi di razzismo come quello della scorsa giornata. Felice per la daspo contro il tifoso che ha cominciato i cori, dovrebbe essere debellata questa piaga sociale dello stadio.

Oltre il senegalese, ha recuperato anche Demme ma soprattutto Mertens. Il belga potrebbe essere tra i papabili titolari visto il recupero super che ha attuato. I tifosi fremono della voglia di vederlo in campo per un Napoli che ha sempre di più scelte nella sua rosa.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione