Napoli, Gattuso patteggia una multa da 3.000 euro per un’espressione blasfema

Una multa da 3.000 euro: se l’è cavata così Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, sanzionato oggi dalla giustizia sportiva per aver pronunciato un’espressione blasfema nel corso della gara Crotone-Napoli disputata lo scorso 6 dicembre.

Il tecnico di Corigliano Calabro ha patteggiato oggi la pena, evitando di subire così una giornata di squalifica, visto il complicato momento della squadra che ha bisogno del suo condottiero in panchina.

Violati gli articoli 4 comma 1 e l’articolo 37 del Codice di Giustizia Sportiva. Quest’ultimo prevede che venga inflitta una giornata di squalifica ai tecnici e ai giocatori i quali utilizzino espressioni blasfeme durante una gara.

Calciomercato Napoli: piace Struijk del Leeds
Calciomercato Napoli: i partenopei puntano Struijk del Leeds.

Di seguito il comunicato della FIGC:

“A seguito dell’accordo di patteggiamento raggiunto dalle parti (ex art. 126 CGS), l’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso è stato sanzionato con un’ammenda di euro 3.000, 00. Il tecnico partenopeo aveva violato l’art. 4, comma 1, e l’art. 37 del Codice di Giustizia Sportiva, per avere, nel corso della gara Crotone-Napoli del 6 dicembre 2020, pronunciato espressioni blasfeme”

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus