Napoli, clamoroso Radio CRC: De Laurentiis vuole Ancelotti!

Salvo clamorosi rovesciamenti di fronte, il Napoli finirà la stagione, per dirla alla Mourinho, con zero tituli.

Su questa squadra se ne son dette tante, arrivando addirittura a parlare di miglior gioco d’Europa, appellativo forse eccessivo ma che dà comunque l’idea del valore effettivo del gioco espresso sul campo, sicuramente apprezzabile e che, probabilmente, avrebbe meritato sorte migliore.

È quindi già tempo di guardare avanti in casa partenopea, considerando anche, perché no, la possibilità di una micro/macro rivoluzione che prende sempre più piede: a cominciare da alcuni uomini chiave, come Kalidou Koulibaly-che per poco ha rischiato di diventare ‘man of the season’, con quel gol che sancì lo 0-1 definitivo nello scontro diretto in casa della Juventus e che avrebbe quindi potuto cambiare le sorti dell’intero campionato-e che adesso potrebbe addirittura cambiare aria-tentato da sirene inglesi-Chelsea su tutte-oltre che di altri elementi attualmente imprescindibili dell’undici campano, come Hysaj e addirittura lo stesso Mertens, forse il più talentuoso dei suoi-magari alla pari di Lorenzo Insigne, uno che però non rischia di andar via, almeno non al momento.

A tutti questi possibili giocatori in bilico si potrebbe aggiungere anche un ulteriore cambio tecnico, quello proprio del tecnico Maurizio Sarri, indubbiamente un innovatore del calcio italiano, forse l’unico allenatore veramente capace di dare una scossa a un campionato altrimenti irrimediabilmente dominato dalla Juve indi privo di interesse.

Il tecnico cresciuto in Toscana-ma nativo proprio di Napoli, ndr- potrebbe a sua volta lasciare a breve-anche per lui si profilerebbe l’ipotesi Chelsea, che a sua volta si prepara ad un cambio tecnico, con il possibile addio di un altro tecnico italiano, Antonio Conte-e un nome già spicca su tutti: il presidente Aurelio De Laurentiis, intervistato da Radio CRC, avrebbe parlato del suo progetto clamoroso di tentare Carlo Ancelotti, tecnico emiliano di abnorme esperienza internazionale-nel gotha degli allenatori trionfanti in Champions League con 2 squadre diverse, Milan (2 volte, 2003 e 2007) e Real Madrid (2014)-che ha appena rifiutato la panchina della Nazionale Azzurra, adducendo come motivazione proprio quella di voler continuare con un’altra squadra di club, fermo da Settembre 2017, mese dell’esonero indi della fine della sua controversa esperienza al Bayern Monaco-che lo cacciò forse un po’ troppo perentoriamente, ndr.

Fonte profilo “Twitter” ufficiale di Carlo Ancelotti

Il Napoli potrebbe perciò rivelarsi un ottimo viatico per Re Carlo-soprannome dei tempi del Real, ndr- per ritrovare motivazioni anche forti, la squadra partenopea sembra davvero avere le carte in regola per essere la prossima scelta del tecnico di Reggiolo, con la sua grande voglia di riscattarsi da stagioni di bel gioco ma di poca sostanza, così da mostrare, in Italia e perché no anche oltre, il suo reale potenziale.

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato