Motomondiale GP Francia 2019: Anteprima ed Orari Diretta TV

Quinta prova stagionale per il Motomondiale, che arriva in Francia, dove il Circuito Bugatti di Le Mans farà da cornice alla 62.esima edizione del Gran Premio d’Oltralpe. Tutti contro Marc Marquez in MotoGP; il leader del Mondiale, dominatore assoluto ed incontrastato in Andalusia, proverà a dare una prima spallata in classifica. Proveranno a stargli dietro i connazionali Alex Rins e Maverick Vinales, e soprattutto i piloti italiani, Andrea Dovizioso e Valentino Rossi, ma anche Danilo Petrucci, che dovranno rispondere al podio tutto spagnolo di Jerez. In Moto2, Lorenzo Baldassarri vi arriva forte di tre successi in quattro gare; in Moto3, invece, la parte della lepre la sta recitando Aron Canet, sebbene il nostro Niccolò Antonelli segua ad un solo punto.

La zona del traguardo del circuito di Le Mans, che nel weekend ospiterà il Motomondiale (foto da: twitter.com)

MOTOMONDIALE FRANCIA 2019 – IL CIRCUITO BUGATTI DI LE MANS

Intitolato alla memoria di Ettore Bugatti, fondatore della casa di Molsheim, il progetto di questo circuito viene realizzato nel 1966, su iniziativa dell’Automobile Club de l’Ouest; un’idea (opera di Charles Deutsch) riguardante una pista interna al Circuit de la Sarthe, della lunghezza di 4.422 metri, in grado di poter ospitare anche altre competizioni motoristiche, oltre alla celebre 24 Ore di Le Mans. Inizialmente, a differenza del disegno attuale, non esisteva la esse Dunlop, con i piloti che arrivavano direttamente alla staccata del tornante La Chapelle. Nel corso dei decenni questa pista ha subito delle modifiche, le quali ne hanno ridotto la lunghezza ai 4.185 metri attuali, per un totale di 11 curve (7 a destra e 4 a sinistra).

il layout del circuito Bugatti di Le Mans (foto da: motogp.hondaracingcorporation.com)

Transitati sul breve rettilineo dei box, i piloti affrontano subito in pieno il velocissimo curvone Dunlop, cominciando a frenare ancora in piega, per arrivare alla staccata della Dunlop Chicane, un lento sinistra-destra in salita. In accelerazione, dopo lo scollinamento, si piega a sinistra e, in discesa, si arriva alla Chapelle, tornante ad ampio raggio a destra. Un breve  allungo conduce i piloti ad una curva simile alla precedente, anche se stavolta a sinistra, Le Museé. Ancora, dopo un ulteriore breve rettilineo, si arriva ad un terzo tornante, Garage Vert, a destra e con un doppio punto di corda. Il seguente rettilineo  porta al cambio di direzione sinistra-destra Chemin Aux Bœufs, dopo il quale si affronta un altro cambio di direzione, stavolta destra-sinistra e a raggio molto più ampio, la ‘S’ du Garage Bleu. Infine, un altro breve allungo conduce all’ultima curva, Double Droit du Raccordement, doppia a destra molto lenta dopo la quale ci si ritrova sul traguardo.

MOTOGP FRANCIA 2019 – IL PRONOSTICO

Dopo il podio tutto spagnolo di Jerez, si arriva in Francia, dove il favorito #1 è ancora lui, Marc Marquez. Il pilota Honda, dominatore nel Gran Premio di Spagna, guarda tutti dall’alto con 70 punti, e in Francia vanta 3 vittorie, 5 podi, 5 pole (tra cui la prima nel 2009) e anche 4 giri record. Facile quindi indicarlo come candidato principale al successo anche questa volta. Proveranno (e dovranno) mettergli i bastoni tra le ruote i ducatisti, non proprio brillanti nell’ultimo periodo. Andrea Dovizioso (3° a -3) ha ottenuto a Le Mans una sola vittoria (nel 2004), ma anche 8 podi, insieme con 2 pole (ultima nel 2006 però), e cercherà quantomeno un podio dopo i due 4° posti di fila nelle ultime due uscite. Danilo Petrucci (5° a -29), al contrario, in questo 2019 non è mai finito in top-3, ed è arrivata l’ora di cominciare a farlo, su una pista dove ottenne i suoi migliori risultati in carriera lo scorso anno (3° in qualifica e 2° in gara).

Podio tutto spagnolo in MotoGP a Jerez, con Marc Marquez, Alex Rins e Maverick Vinales (foto da: twitter.com/motogp)

I riflettori, chiaramente, saranno puntati sulla più bella sorpresa di quest’avvio di stagione, ovvero Alex Rins su Suzuki. Lo spagnolo, che segue Marquez ad un solo punto di distanza, vorrà confermarsi tra i big, reduce com’è da un 1° ed un 2° posto nelle ultime due gare; a Le Mans, il suo trascorso parla di una vittoria, quattro podi (tra cui il primo in carriera, nel 2012) ed una pole. Attese al varco anche le Yamaha ufficiali di Maverick Vinales e Valentino Rossi, apparse in ripresa nelle ultime gare. Lo spagnolo, rilanciatosi con il 3° posto di Jerez, proverà a far bene sul circuito che l’ha visto vincere per la prima volta nel Motomondiale nel 2011 (3 le vittorie totali, 4 i podi, oltre a 3 pole); Valentino (4° a -9) ha l’imperativo di migliorare la qualifica in modo da potersi giocare sempre o quasi il podio, ottenuto a Le Mans ben 13 volte (3 le vittorie, 4 le pole, 8 i giri record).

Valentino Rossi proverà a tornare sul podio a Le Mans, pista che lo ha visto in top-3 ben 13 volte nella sua carriera (foto da: motogp.com)

Tra i possibili outsider, i nomi sono i soliti. Da Cal Crutchlow (LCR Honda CASTROL) a Jack Miller (Ducati Pramac), passando per il duo Petronas Yamaha, Franco Morbidelli e l’idolo di casa Fabio Quartararo, che promette d’infiammare le folle locali ben più di Johann Zarco, al momento in disgrazia con la KTM. Menzione conclusiva per Jorge Lorenzo. Il maiorchino ha finora faticato enormemente, e le premesse, a detta anche del diretto interessato, non sono buone. Un peccato, dato che con Le Mans c’è un ottimo feeling, viste le 6 vittorie, gli 8 podi e le 2 pole racimolate in carriera.

FRANCIA 2019: PRONOSTICO MOTO2 E MOTO3

Nella Middle Class, Lorenzo Baldassarri arriva a Le Mans da leader della classifica con 75 punti, frutto di tre vittorie nelle tre gare completate, anche se va sottolineato come in Francia la tradizione del centauro di San Severino Marche non sia favorevole, non avendo mai ottenuto punti nelle 6 partecipazioni precedenti. Il Balda dovrà fare attenzione in primis ai due inseguitori più prossimi, ovvero Thomas Luthi (-17) e Marcel Schrotter (-27), senza dimenticare uno dei piloti più in forma, Jorge Navarro (-31), ottimo 2° a Jerez. Tra i piloti da tener d’occhio chiaramente citiamo anche i vari Alex Marquez, Remy Gardner, Augusto Fernandez (compagno di squadra di Baldassarri e 3° in Andalusia) e Brad Binder, non dimenticando i piloti dello Sky Racing Team VR46, Luca Marini e Nicolò Bulega, a caccia di un risultato di spessore finora mancato.

La soddisfazione di Lorenzo Baldassarri sul podio di Jerez, dove ha ottenuto la 3° vittoria nelle prime 4 gare (foto da: motogp.com)

Molto intricata come al solito la situazione in Moto3, che si presenta sul Circuito Bugatti con il pilota di punta del team di Max Biaggi, Aron Canet, come leader del campionato con 58 punti. Il centauro iberico deve difendere un punto di vantaggio su Niccolò Antonelli (Team SIC58, 57), splendido vincitore ad Jerez; ma in generale sono tanti i piloti che possono puntare al bersaglio grosso. Oltre ad Antonelli, pensiamo a Celestino Vietti e Lorenzo Dalla Porta, mentre tra gli ‘stranieri’ Jaume Masià cercherà di riscattare lo zero andaluso, così come il nipponico Kaito Toba proverà a tornare competitivo per il successo. Altri papabili per il podio sono i nostri Andrea Migno, Tony Arbolino e un Romano Fenati finora molto sfortunato, senza dimenticare gente come Gabriel Rodrigo, Darryn Binder, Marcos Ramirez ed Albert Arenas.

Domenica speciale per il team SIC58 a Jerez. A 15 anni dalla prima vittoria di Marco Simoncelli, ottenuta proprio su questa pista, il team ottiene la prima vittoria in Moto3, con una splendida doppietta, firmata Nicolò Antonelli e Tatsuki Suzuki (foto da: twitter.com/TatsukiSuzuki24)

MOTOMONDIALE FRANCIA 2019 – METEO ED ORARI TV

Questo il meteo previsto nel weekend di Le Mans: meteo variabile nelle prime due giornate, con il 50% di probabilità di pioggia al momento per il pomeriggio di venerdì, e intorno al 60% praticamente per tutta la giornata di sabato. Cielo poco o parzialmente nuvoloso per domenica, mentre per tutto il weekend le temperature non dovrebbero superare i 20 C°. Passiamo alla programmazione televisiva, che presenta per l’ennesima volta la diretta esclusiva sul satellite e la differita in chiaro.

MOTOMONDIALE FRANCIA 2019 SKY (DIRETTA)

Venerdì 17 Maggio

PL1 Moto3 09:00 – 09:40
PL1 MotoGP 09:55 – 10:40
PL1 Moto2 10:55 – 11:40
PL2 Moto3 13:15 – 13:55
PL2 MotoGP 14:10 – 14:50
PL2 Moto2 15:10 – 15:50

Sabato 18 Maggio

PL3 Moto3 09:00 – 09:40
PL3 MotoGP 09:55 – 10:40
PL3 Moto2  10:55 – 11:35
Qualifiche Moto3 12:35 – 13:15
PL4 MotoGP 13:30 – 14:00
Q1 MotoGP  14:10 – 14:25
Q2 MotoGP  14:35 – 14:50
Qualifiche Moto2 15:05 – 15:45

Domenica 19 Maggio

Warm Up Moto3 08:40-09:00
Warm Up Moto2 09:10-09:30
Warm Up MotoGP 09:40-10:00
Gara Moto3 11:00
Gara Moto2 12:20
Gara MotoGP 14:00

MOTOMONDIALE FRANCIA 2019 TV8 (DIFFERITA)

Sabato 18 Maggio

Sintesi Qualifiche MotoGP, Moto2 e Moto3 16:45

Domenica 19 Maggio

Studio MotoGP 11:00
Gara Moto3 11:45
Gara Moto2 13:05
Gara MotoGP 15:30
Studio MotoGP 17:00

MOTOMONDIALE FRANCIA – ALBO D’ORO (SOLO MOTOGP)

Nell’arco della sua storia iridata, Il Gran Premio di Francia è stato ospitato da ben 8 piste diverse. In base al numero di edizioni, abbiamo davanti a tutti Le Mans-Bugatti (29), seguita nell’ordine da Le Castellet (13), Clermont-Ferrand (10), Nogaro (2), Rouen (2), Reims (2), Albi (1) e Magny-Cours (1). Inoltre, va sottolineato che, nelle edizioni che vanno dal 1962 al 1967, la classe 500 non ha preso parte alla gara transalpina. In vetta alla classifica dei piloti più vincenti troviamo Giacomo Agostini con 7 vittorie, 4 delle quali in 500 (1969-70, 1972, 1975) e 3 in 350 (1972-74); a seguire, ci sono gli spagnoli Jorge Lorenzo con 6 trionfi (5 in MotoGP (2009-10, 2012, 2015-16) e una in 250 (2007)) e Angel Nieto con 5 (3 in 125 (1980-81, 1984), una in 50 (1970) ed una in 80 (1985)).

Rossi, Marquez e Petrucci in posa sul podio di Le Mans, al termine del GP del 2018 (foto da: motogp.com)

(1951) – Albi – Alfredo Milani (ITA, Gilera)

(1953) – Rouen – Geoff Duke (GBR, Gilera)

(1954) – Reims – Pierre Monneret (FRA, Gilera)

(1955) – ” ” – Geoff Duke (GBR, Gilera)

(1959) – Clermont-Ferrand – John Surtees (GBR, MV Agusta)

(1960) – ” ” – John Surtees (GBR, MV Agusta)

(1961) – ” ” – Gary Hocking (RSR*, MV Agusta)  *Rhodesia del Sud

(1969) – Le Mans – Giacomo Agostini (ITA, MV Agusta)

(1970) – ” ” – Giacomo Agostini (ITA, MV Agusta)

(1972) – Clermont-Ferrand – Giacomo Agostini (ITA, MV Agusta)

(1973) – Le Castellet – Jarno Saarinen (FIN, Yamaha)

(1974) – Clermont-Ferrand – Phil Read (GBR, MV Agusta)

(1975) – Le Castellet – Giacomo Agostini (ITA, Yamaha)

(1976) – Le Mans – Barry Sheene (GBR, Suzuki)

(1977) – Le Castellet – Barry Sheene (GBR, Suzuki)

(1978) – Nogaro – Kenny Roberts (USA, Yamaha)

(1979) – Le Castellet – Barry Sheene (GBR, Suzuki)

(1980) – Le Mans – Kenny Roberts (USA, Yamaha)

(1981) – ” ” – Marco Lucchinelli (ITA, Suzuki)

(1982) – Nogaro – Michel Frutschi (SVI, Sanvenero)

(1983) – Le Mans – Freddie Spencer (USA, Honda)

(1984) – Le Castellet – Freddie Spencer (USA, Honda)

(1985) – Le Mans – Freddie Spencer (USA, Honda)

(1986) – Le Castellet – Eddie Lawson (USA, Yamaha)

(1987) – Le Mans – Randy Mamola (USA, Yamaha)

(1988) – Le Castellet – Eddie Lawson (USA, Yamaha)

(1989) – Le Mans – Eddie Lawson (USA, Yamaha)

(1990) – ” ” – Kevin Schwantz (USA, Suzuki)

(1991) – Le Castellet – Wayne Rainey (USA, Yamaha)

(1992) – Magny-Cours – Wayne Rainey (USA, Yamaha)

(1994) – Le Mans – Mick Doohan (AUS, Honda)

(1995) – ” ” – Mick Doohan (AUS, Honda)

(1996) – Le Castellet – Mick Doohan (AUS, Honda)

(1997) – ” ” – Mick Doohan (AUS, Honda)

(1998) – ” ” – Alex Criville (SPA, Honda)

(1999) – ” ” – Alex Criville (SPA, Honda)

(2000) – Le Mans – Alex Criville (SPA, Honda)

(2001) – ” ” – Max Biaggi (ITA, Yamaha)

(2002) – ” ” – Valentino Rossi (ITA, Honda)

(2003) – ” ” – Sete Gibernau (SPA, Honda)

(2004) – ” ” – Sete Gibernau (SPA, Honda)

(2005) – ” ” – Valentino Rossi (ITA, Yamaha)

(2006) – ” ” – Marco Melandri (ITA, Honda)

(2007) – ” ” – Chris Vermeulen (AUS, Suzuki)

(2008) – ” ” – Valentino Rossi (ITA, Yamaha)

(2009) – ” ” – Jorge Lorenzo (SPA, Yamaha)

(2010) –  ” ” – Jorge Lorenzo (SPA, Yamaha)

(2011) – ” ” – Casey Stoner (AUS, Honda)

(2012) – ” ” – Jorge Lorenzo (SPA, Yamaha)

(2013) – ” ” – Dani Pedrosa (SPA, Honda)

(2014) – ” ” – Marc Marquez (SPA, Honda)

(2015) – ” ” – Jorge Lorenzo (SPA, Yamaha)

(2016) – ” ” – Jorge Lorenzo (SPA, Yamaha)

(2017) – ” ” – Maverick Vinales (SPA, Yamaha)

(2018) – ” ” – Marc Marquez (SPA, Honda)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo