MotoGP, Capirossi incorona Dovizioso: “Comunque vada, è già nella storia della Ducati”

Mancano pochi giorni alla resa dei conti conclusiva tra Andrea Dovizioso e Marc Marquez in quel di Valencia. Pur con una situazione quasi completamente sbilanciata dalla parte dello spagnolo, al quale basterà arrivare 11.esimo in caso di vittoria dell’italiano per ottenere il sesto titolo iridato in carriera. Ciononostante, stando a quanto dice Loris Capirossi alla Gazzetta dello Sport, comunque andrà a finire al Ricardo Tormo, il Dovi fa già parte della storia della Casa di Borgo Panigale.

Andrea Dovizioso, durante la piovosa gara di Sepang (foto da: carmudi.co.id)

Sono davvero felice che Andrea, grazie alla vittoria di Sepang, mi abbia raggiunto nella classifica dei ducatisti più vincenti in MotoGP” – spiega Capirex, sette vittorie, ventitré podi e otto pole in Ducati – “Andrea è uno dei ragazzi a meritare di più, a mio parere e mi piace molto come persona. Per come corre in questo momento, sono sicuro che mi staccherà presto. Il campionato? I 21 punti di distacco da Marquez sono un vero peccato, e in più Valencia può non risultare facile per la GP17. Tutta colpa di quello che è successo a Phillip Island. Lì ha raccolto davvero pochissimo in paragone al potenziale suo e della moto“.

Nessuno si aspettava la sua esplosione, è stata improvvisa” – prosegue il nativo di Castel San Pietro Terme – “Gara dopo gara, Dovi ci ha creduto sempre di più e con lui la squadra. Sono cresciuti insieme. Dall’Igna e il suo gruppo hanno fatto un gran lavoro, mentre Dovizioso è stato supremo. Quello che mi piace di Andrea è il crederci sempre, fino all’ultimo secondo. Finora ha corso in maniera perfetta“.

Quello Ducati è un mondo a sé. Vincere con una Rossa non è come farlo con un’altra moto, ha un fascino non replicabile. E per quel che sta facendo, per come lotta, per l’impegno che ci mette, Andrea è già nella storia di Borgo Panigale, comunque vada domenica“, ha concluso Capirossi.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo