MotoGP Americhe 2019: dichiarazioni post gara di Alex Rins

Prima vittoria in MotoGP, primo nella storia del Circuit of The Americas a vincere almeno una gara in tutte e tre le classi (prima di oggi, vittorie in Moto2 nel 2016 ed in Moto3 nel 2013). Davvero niente male per Alex Rins, che non contento riporta anche la Suzuki sul gradino più alto del podio, cosa che non si verificava dal Gran Premio di Gran Bretagna 2016, quando fu Maverick Vinales ad imporsi. Un Rins che, grazie alla scivolata di Marc Marquez, riesce a giocarsi la vittoria con Valentino Rossi, spuntandola da grande pilota.

Alex Rins transita per primo sotto la bandiera scacchi del Gran Premio delle Americhe 2019, sua prima vittoria nella classe regina (foto da: motogp.com)

Ovvia la felicità del 23enne di Barcellona: “Sono felicissimo. Io e la Suzuki abbiamo lavorato tanto per arrivare ad un risultato del genere, sia la stagione scorsa che questo inverno. E alla fine è arrivata, quindi sono davvero contento. La caduta di Marc? Sono rimasto decisamente sorpreso, visto il feeling che ha sempre avuto con questa pista. Ciò detto, dobbiamo essere felici di questa vittoria, arrivata con merito e al termine di una gara intelligente“.

Poi si passa al duello con il Dottore: “Sapevo che Valentino è un pilota molto esperto, perché lui ha battagliato tante volte per la vittoria fino alla fine, quindi ho iniziato a spingere forte dopo averlo passato. A due giri dalla fine ho commesso un errore, ma ho visto che era ancora dietro, perciò ho dato tutto per tenerlo ancora a distanza” – continua Rins – “A differenza che nelle altre sessioni, warm-up compreso, dove avevamo non poche difficoltà, in gara è successo un qualcosa che mi ha fatto aumentare decisamente il feeling con la moto. Anche in frenata riuscivo a fermarmi molto meglio di Valentino. Mi mancava giusto un pò di motore sul rettilineo opposto, ma è andata bene lo stesso“.

La classifica adesso vede il pilota Suzuki 3° con 49 punti, a -2 da Rossi e a -5 dal leader Dovizioso: “Sono lì a lottare con i piloti più forti, come Valentino, Marquez e Dovizioso. Mi sento bene, forte e competitivo. Il Mondiale? Per vincerlo bisogna essere costanti e noi proveremo ad essere lì ogni gara. Il team mi sta aiutando tanto e tutti mi danno il loro supporto in una maniera incredibile. Sono felice di farne parte“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo