MotoGP 2020, presentazione Ducati: le dichiarazioni di Dovizioso e Petrucci

Un solo grande imperativo: vincere. E’ scattata da Bologna la missione-titolo della Ducati. Riconfermata la line-up del 2019, con Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, nelle vesti degli alfieri tricolore, a cui spetta il compito, o meglio l’impresa, di spezzare l’egemonia mondiale di Marc Marquez, incontrastato dominatore della classe regina.

Dopo tre secondi posti consecutivi e ben dodici vittorie nelle ultime tre stagioni, Andrea Dovizioso si appresta ad iniziare la sua ottava stagione in sella alla rossa di Borgo Panigale. Per il Dovi, il primo degli “umani” nel corso dell’ultimo triennio, c’è la voglia e la convinzione di poter fare quello step finale, buono per giocarsi fino in fondo le proprie chances iridate:

Sono molto carico in vista di questa nuova stagione. Ho iniziato la preparazione a metà dicembre, seguendo un programma ben preciso. Siamo pronti per i test che serviranno a definire il materiale e i dettagli della moto con la quale affronteremo il mondiale. Mentalmente siamo prontissimi”. Qualche novità, a onore del vero, la si vede già a livello grafico: “Ho cambiato il font del mio numero, ho cambiato il casco e sul retro tuta ho aggiunto l’aggettivo “undauntded”, che in italiano significa “imperterrito”. Questo sarà il mood con cui affronteremo un campionato che si prospetta molto complicato e competitivo: Marquez è il riferimento, Yamaha e Suzuki sono cresciute tantissimo, ma noi saremo lì a giocarcela“.

Andrea Dovizioso in posa con la sua GP20 (fonte:motorionline.com)

Una prima parte di stagione brillante, condita dalla prima vittoria in carriera nella cornice tricolore del Mugello, poi dall’estate, un rendimento altalenante che ha impedito a Danilo Petrucci di chiudere al meglio il suo primo anno da ufficiale, comunque condito da complessivo di tre podi:

Ottenere la mia prima vittoria in Italia, guidando una moto italiana è come un sogno che diventa realtà. Una sensazione indescrivibile. Il mio obiettivo l’anno scorso era proprio quello di crescere e di vincere almeno una gara. Salire sul podio è un’emozione meravigliosa, per questo motivo mi affaccio al 2020 con la voglia di salirci con ancora più frequenza. Il calo nella seconda parte di stagione? Dopo i tre podi consecutivi, forse, mi sono messo pressione da solo e ho faticato tremendamente a replicare le belle gare d’inizio stagione. Rimane comunque un bagaglio d’esperienza che mi servirà per migliorare anche quest’anno, per disputare un campionato ancora più bello“.

Danilo Petrucci al secondo anno da pilota ufficiale Ducati

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus