MotoGp 2019 Gp d’Italia, dichiarazioni di Rossi e Vinales dopo le qualifiche

Si è conclusa la seconda giornata del Gp d’Italia, sulla pista del Mugello. In questa sesta prova la Yamaha si è trovata parecchio in difficoltà, con un settimo posto di Vinales e il diciottesimo di Rossi.

Il pilota marchigiano non riesce a spiegarsi questa difficoltà qui a Mugello, il passo lento avuto in queste prove. Lo costringerà a compiere davvero un’impresa ad inizio gara, con la possibilità di fare più punti possibile a fine gp.

Valentino Rossi, mentre presenta il suo nuovo casco al Mugello.
Fonte: Twitter Rossi

Non è dell’umore giusto, molto deluso e prova a stemperare questa amarezza con una possibile fiducia nel futuro:

“Siamo più in difficoltà in accelerazione e alcune curve. Ma non sappiamo perché. Domani nel warm up proviamo qualcosa di buono, e vediamo che succede. Ho fatto un bel passo avanti nelle Fp3 e all’ultimo giro ero molto veloce, purtroppo dopo la Biondetti sono andato lungo all’ultima curva: un errore che mi ha cambiato la giornata”. 

Sulla gara di domani non è molto fiducioso, perché la situazione è piuttosto preoccupante:

“Sarà dura, partendo da così lontano. Dobbiamo guadagnare subito un po’ di posizioni, e poi correre per fare più punti possibile. Non è una questione di strategia in pista. Semplicemente, non sono veloce. E per combinare qualcosa devo cercare una scia, un miracolo. Abbiamo fatto le stesse cose di Austin, quando ho fatto 2°. Però qui e a Le Mans, dove pensavo di andare veramente bene, non è successo”.

Mark Vinales impegnato in una curva del Mugello per il Gp d’Italia.
Fonte: Twitter Vinales

Il suo compagno di squadra Vinales pare molto forte sul passo gara, mentre nella qualifica non è riuscito ad essere veramente incisivo:

“Il mio passo è veramente buono, ma a partire dalla settima casella è sempre molto difficile. Cercheremo di fare una buona partenza per tenere il passo dei primi, abbiamo lavorato duramente su questo fine settimana. In ogni caso, la gara è sempre diversa, solo domani scopriremo il nostro livello. La moto si muove molto, sto combattendo ogni giro. Ma in ogni caso, per fortuna sto fisicamente davvero in forma. Credo di poter arrivare alla fine del la gara in buone condizioni. Sarà una gara dura e lunga, con molte moto veloci e molti sorpassi, quindi dobbiamo essere intelligenti e gestire anche le gomme.”

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega