MotoGp 2019 Gp di Francia, dichiarazioni di Dovizioso e Petrucci dopo la gara

Oggi si è conclusa la prova numero cinque del mondiale di MotoGp, edizione 2019. Marquez è terminato davanti a tutti, ma subito dietro ci sono le due Duati di Dovizioso e Petrucci.

Questa prestazione, però, non rende soddisfatto il pilota romagnolo, visto che è pessimista riguardo il proseguo del campionato. Se non si trovano subito dei rimedi, Marquez continuerà incontrastato il suo dominio.

Dovizioso, assieme a Marquez e Petrucci nel podio di Le Mans.
Fonte: Twitter Dovizioso

Nonostante non avessero la velocità per terminare in seconda posizione, sono riusciti a raggiungere un traguardo importante. Questo aspetto è positivo e lo sottolinea lo stesso Dovizioso al termine della gara. Ma non basta, occorre qualcosa di più:

Se non ci fosse stato Marquez avrei vinto due mondiali! Ma Marquez c’è e prendiamo quello che c’è di positivo di questo weekend: come abbiamo gestito la gara, per esempio. Non avevamo la velocità per fare secondi ed esserci riusciti quindi è la conferma che in gara possiamo raggiungere punti importanti. Vogliamo studiare quello che non sta funzionando come vorremmo, non come dovrebbe. Bisogna capire se c’è qualcosa che possiamo migliorare, perché i numeri di Marquez sono importanti e riesce nelle situazioni più diverse di piste e condizioni climatiche e di asfalto a gestire e vincere. Quindi non basta quello che abbiamo. Stiamo facendo bene ma non abbastanza per giocarci il campionato. Siamo riusciti a portare a casa punti importanti e in campionato siamo lì con Marc e questo molto positivo, ma non basta. Adesso andiamo al Mugello e la pista ci aiuterà ma dobbiamo trovare qualcosa perché non cerchiamo il risultato importante, ma serve qualcosa per lottare per il campionato.

Petrucci ch emette in bella mostra la sua Desmosedici.
Fonte: Twitter Petrucci

Il suo compagno di squadra Petrucci ha tenuto a fare i complimenti al leader della squadra. E’ grazie a lui se è riuscito ad ottenere un risultato importante qui a Le Mans, visto lo splendido rapporto che lo lega al suo compagno di team:

 “Voglio ringraziare Andrea, questo podio è anche per lui. Gli scrocco tutto, anche a casa. Lui mi dà tantissimo. Guida, stile di vita, ma non mi sono risparmiato in gara. Non ho cercato di buttarlo fuori,  magari se non fossi andato largo una volta avrei avuto qualcosa di più. Mi dice di non affliggermi tanto e pensare che io sia il brutto anatroccolo. Dovi è una bravissima persona, davvero. Io sono andato a vivere a Forlì da solo e siamo quasi sempre insieme la sera, con i suoi amici e la sua famiglia. Mi ha aiutato moltissimo. Nel suo modo di fare gli rubo sempre qualcosa. Vedergli caricare la mia moto da cross quando siamo insieme non è da pilota che lotta per il Mondiale, ma lui è così”.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega