Monza, Andrea Ranocchia rescinde il contratto

Il club brianzolo ha comunicato la rescissione consensuale con l’ex capitano dell’Inter. Ranocchia, giunto in estate per dare esperienza alla squadra neopromossa, aveva rimediato un grave infortunio nella gara inaugurale di campionato a Napoli. Il classe ’88 chiude la propria esperienza con un bottino di due presenze.

Il Monza e Andrea Ranocchia si separano. Il club brianzolo, attraverso una nota apparsa sul proprio sito ufficiale, ha comunicato la rescissione consensuale del contratto dell’ex capitano dell’Inter, che torna così in regime di svincolo tre mesi dopo aver firmato con il suo nuovo club.

Ranocchia era stato il primo rinforzo del Monza al debutto in Serie A. Adriano Galliani aveva deciso di puntare sull’esperienza di un giocatore che vantava oltre 200 presenze in massima serie e 35 gettoni nelle coppe europee. Ranocchia si era ritagliato subito uno spazio al centro della difesa di mister Stroppa, collezionando due presenze, in Coppa Italia, contro il Frosinone, e in campionato, contro il Napoli.

Proprio al “Diego Armando Maradona”, Ranocchia ha subito un brutto infortunio (frattura composta del perone della gamba destra e distorsione della caviglia destra), che lo avrebbero costretto a stare fuori dal campo fino a dopo la sosta per i Mondiali in Qatar.

Andrea Ranocchia in allenamento col Monza. Foto dal profilo Instagram dell’atleta

Di qui, la decisione, formalizzata oggi, di rescindere anzitempo il proprio contratto col club brianzolo. Ranocchia non ha ancora rilasciato dichiarazioni in merito. Ora deve pensare solo a guarire dal suo infortunio.

Rescissione Ranocchia: il comunicato del Monza

“AC Monza comunica che Andrea Ranocchia e il Club hanno risolto consensualmente il contratto in data odierna.

AC Monza ringrazia Andrea per questi mesi trascorsi insieme e gli augura il meglio per il futuro”.