Mondiali volley maschile: fase finale in Italia e Polonia?

Volley maschile, nuove notizie sui Mondiali la cui organizzazione è stata sottratta alla Russia: la fase finale potrebbe svolgersi in Italia e Polonia. Francia terzo Paese in lizza per ospitare la manifestazione.

Novità in merito all’organizzazione dei prossimi Mondiali di volley maschile: la FIVB nei giorni scorsi ha tolto alla Russia l’onore di ospitare la manifestazione, come conseguenza dell’aggressione perpetrata dal Paese moscovita ai danni dell’Ucraina.

Ora si tratta di trovare una nuova location a quello che, dopo le Olimpiadi, è l’appuntamento più importante per chiunque pratichi la pallavolo a livello professionistico. I Mondiali, come filtra da recenti indiscrezioni, potrebbero tenersi in Francia, Polonia e Italia.

Logo della FIVB: immagine dal Web

Proprio il Bel Paese, vero centro catalizzatore del volley internazionale grazie alle due vittorie europee ottenute tra agosto e settembre. Il nostro Paese si è già impegnato nell’organizzazione della rassegna iridata femminile (2010) e maschile (2014), comportandosi più che egregiamente.

Ora l’opportunità di ospitare nuovamente i Mondiali, che per l’occasione potrebbero tra l’altro mutare formula: non più una doppia fase a gironi, come avveniva in passato, ma un tabellone di ispirazione tennistica, con ottavi, quarti, semifinale e finale ad eliminazione diretta. A parteciparvi, oltre le prime due classificate dei sei gironi previsti, le quattro migliori terze piazzate.

L’Italia si troverebbe dunque ad ospitare la fase ad eliminazione diretta insieme alla Polonia, mentre la fase a gironi dovrebbe essere condivisa con la Francia, in lizza anch’essa per un’organizzazione congiunta. Quelle che sono solo speculazioni potrebbero presto essere confermate da un comunicato ufficiale FIVB, che dovrebbe recepire le nuove candidature per ospitare i Mondiali entro i prossimi sette giorni. Staremo a vedere.