Milan, Gazidis sempre più lontano: ecco le possibili alternative

Sembra che il ruolo di Dg nel club rossonero non sarà ricoperto dal direttore esecutivo dell’Arsenal, che è vincolato da alcune clausole che non gli consentono di lasciare i Gunners. L’alternativa al dirigente sudafricano è quella del ritorno di Gandini.

Il mese di settembre sarebbe dovuto essere quello dell’approdo di Ivan Gazidis al Milan, per ricoprire il ruolo di direttore generale. L’attuale direttore esecutivo dell’Arsenal, aldilà delle sue richieste è vincolato da una serie di clausole che non gli consentono di liberarsi dal club inglese, resta comunque un buon 50% che Gazidis possa arrivare nella società rossonera, almeno è quanto riportato da Il Sole 24 Ore.

L’arrivo del dirigente sudafricano avrebbe fatto crescere il club rossonero sul piano commerciale, obiettivo prefissato da parte di Elliott per rilanciare la società. Nel caso dovesse tramontare in via definitiva la soluzione Gazidis, la proprietà milanista punterebbe al ritorno di Gandini, il quale tornerebbe a prescindere dall’arrivo o meno del dirigente dei Gunners.

Se l’unico ad arrivare sarà Umberto Gandini, per lui sarebbe pronto il ruolo di amministratore delegato, con l’aggiunta di un altro direttore commerciale di grande livello oppure un’eventuale ipotesi potrebbe essere quella di trovare un nuovo AD e Gandini disponibile a ricoprire la figura di Direttore Generale. Sicuramente il tutto non si risolverà in tempi stretti, ma dovrebbero essere questi i possibili scenari a cui potremmo assistere da qui in avanti.