Milan-Cagliari, Dichiarazioni pre partita Pioli: “Le partite non sono semplici”

L’allenatore del Milan Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni alla vigilia della sfida di campionato, tra il suo Milan e il Cagliari allenato da Leonardo Semplici.

Durante la conferenza stampa, Pioli coglie l’occasione e fa i complimenti alla squadra femminile del Milan allenata da Maurizio Ganz, che per la prima volta nella sua storia è riuscita a qualificarsi in Champions League.

Sulla partita di domani il tecnico rossonero ammette che si tratta di una sfida difficile. In questo match il Milan si gioca tanto, esattamente come il Cagliari. Bisognerà essere molto bravi a livello mentale. Il Cagliari è una squadra forte e fisica. Bisognerà essere molto concentrati e attenta. La squadra dovrà essere determinata e dovrà cercare di giocare meglio degli avversari. Ci vorrà molto coraggio.

Milan-Cagliari, 37° Giornata di Serie A

Sulla condizione fisica di Ibrahimovic dopo il consulto al ginocchio, il tecnico rossonero ci dice: “Sono d’accordo che la notizia di Ibra sia stata positiva. Dovrebbe essere una terapia conservativa che permetterà a Ibrahimovic di tornare al 100%. Dopo la visita l’ho visto più sereno ma non so la sua situazione sull’europeo”. Quindi la presenza di Ibrahimovic ai prossimi Europei è fortemente a rischio.

Per l’ex allenatore di Inter e Lazio, i suoi ragazzi dovranno pensare solo al Cagliari e non alle gare che disputeranno le avversarie.

Pioli inoltre sottolinea non solo il fatto di avere una formazione titolare di partenza, ma parla addirittura dell’importanza di poter contare sui cambi, che nelle partite possono spesso una componente decisiva alla fine di ottenere un buon risultato.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo