Le “prime” volte delle Lombarde in Europa

Tutto il mondo sta vivendo questa pandemia del coronavirus (Covid-19). Per noi Italiani ma non solo è un periodo molto difficile, fatto di sacrifici e di rinunce, però sono necessari per costruire un futuro migliore e per sconfiggere questo virus.

In particolar modo, la regione Italiana più colpita è la Lombardia e noi nel nostro piccolo, con questo articolo, cerchiamo di offrire un momento di svago, raccontando i “battesimi” delle squadre Lombarde nelle competizioni Europee.

L’Atalanta è stata l’ultima e al suo debutto in Champions League, per ora, ha raggiunto meritatamente i Quarti di Finale, dopo la doppia vittoria contro il Valencia agli Ottavi. Mica male come risultato per una debuttante e le cose potrebbero anche migliorare…

Nella storia della Lombardia, la prima squadra a tenere il battesimo in una competizione Europea fu il Milan nella stagione 1955/56, la prima edizione della Coppa dei Campioni/Champions League. Il Milan di campioni come Cesare Maldini, Liedholm, Schiaffino e Nordhal arrivò addirittura in semifinale, dove fu eliminato dal Real Madrid di Di Stefano e Gento che poi vinse le prime 5 edizioni.

I cugini dell’Inter debuttarono in Coppa dei Campioni nella stagione 1963/64 e fu subito un trionfo. I ragazzi di Helenio Herrera giunsero subito in finale, dove sconfissero il Real Madrid. Protagonista di quella partita fu Sandro Mazzola con una doppietta. Fu l’inizio della “Grande Inter“.

In quella stessa stagione anche l’Atalanta debuttò in Coppa delle Coppe, ma l’avventura fu brevissima, nel doppio confronto con lo Sporting Lisbona il risultato totale era stato di 3-3 ( non esisteva la regola del gol in trasferta) e nello spareggio furono i portoghesi a prevalere.

Nel 1967/68 il Milan di Rocco tenne il suo battesimo in Coppa delle Coppe e fu subito un trionfo. Grazie ad una doppietta di Kurt Hamrin i rossoneri portarono a casa la loro prima Coppa delle Coppe.

UEFA

Nel 1971/72 il Milan fu la prima squadra della Lombardia a debuttare nella Coppa UEFA (oggi Europa League) appena istituita, i rossoneri giunsero alle semifinali, dove vennero sconfitti dal Tottenham, la squadra che vinse quella prima edizione del torneo.

Un anno dopo tocca ai cugini dell’inter cimentarsi in Coppa Uefa (gli anni 90 daranno moltissime soddisfazioni), ma l’avventura si ferma già agli Ottavi di Finale contro il Vitória Futebol Clube.

Nel 1974 il “Diavolo” debutta anche in Supercoppa Europea e il risultato non è dei migliori. Dopo la vittoria per 1-0 a San Siro contro l’Ajax, il ritorno per i rossoneri fu un vero incubo. I “Lancieri” nel loro massimo splendore inflissero un pesante 6-0 alla compagine rossonera.

Nel 1978/79 l’Inter di Bersellini debuttò in Coppa delle Coppe, ma anche in questo caso l’avventura fu abbastanza breve, con i neroazzurri eliminati nel doppio confronto con il Beveren, ai Quarti di Finale.

Nella stagione 1989/90 l’Atalanta debutta, per la prima volta nella sua storia in Coppa Uefa. Purtroppo non riesce neanche a superare il primo turno. Dopo lo 0-0 nella gara d’andata a Bergamo, i neroazzurri bergamaschi vengono battuti per 2-0 dallo Spartak Moskva

Nella stagione 2001/02 il Brescia di Carlo Mazzone e Roberto Baggio debutta per la prima e unica volta nella Coppa Intertoto. Le “Rondinelle” giungono fino alla doppia finale, dove però per la regola dei gol in trasferta vengono battuti dal PSG.

Il nostro racconto storico, termina con il debutto dell’Inter nella Supercoppa Europea. L’avventura di Benitez come successore di Mourinho in ambito internazionale non è positiva, un secco 2-0 subito dall’Atletico Madrid che si aggiudica il trofeo.

Ci sono state svariate “prime volte” alcune da ricordare in positivo e altre in negativo, ma hanno scritto la storia. Quella storia che oggi potrebbe accogliere questa Atalanta, la quale nonostante i tifosi bergamaschi non abbiano potuto per ovvi motivi festeggiare nelle piazze e nelle strade, ha sicuramente riscaldato i loro cuori, in un momento difficile come questo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo