Lazio-Juventus 1-1, Pirlo: “Soddisfatto della partita, non del risultato. Manchiamo di cattiveria”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo a DAZN dopo il pareggio subito all’ultimo secondo contro la Lazio. Il tecnico bianconero ha rimproverato ai suoi la mancanza di cinismo per vincere partite come questa.

Pareggio beffardo per la Juventus che all’Olimpico si fa raggiungere sull’1-1 dalla Lazio negli ultimi secondi di recupero nella gara valevole per la settima giornata di Serie A.

Pirlo

I bianconeri partono benissimo e sbloccano la partita dopo 15′ grazie al gol di Cristiano Ronaldo ed hanno altre occasioni per chiuderla, con il portoghese che colpisce anche un palo. Nella seconda parte della ripresa, però, la Juventus perde di pericolosità e si fa chiudere dalla Lazio che trova il pari con il solito Caicedo a recupero ormai scaduto.

Un pareggio davvero amaro, con due punti gettati al vento da parte della Vecchia Signora. Un risultato che non può certo soddisfare Andrea Pirlo che a DAZN ha espresso il suo disappunto: Abbiamo fatto una bella partita, non ci avevano mai tirato in porta, non c’erano avvisaglie per pericoli, però i campionati e le partite si vincono curando ogni minimo dettaglio. Non siamo riusciti a gestire la palla negli ultimi dieci secondi, capita di poter prendere gol. Siamo soddisfatti per la partita, non per il risultato“.

In particolar modo, ai suoi ragazzi, il tecnico bianconero ha rimproverato la mancanza di cinismo per vincere le partite che contano. Pirlo ha sottolineato come ciò sia un fattore determinante e per vincere il campionato occorre essere più cattivi: Manca la cattiveria, la voglia di raggiungere questi tipi di risultati. Per vincere i campionati, non bisogna mollare ogni minimo secondo e ogni minimo dettaglio, questo è quello che ti fa fare la differenza”.

Al di là del pareggio amaro, Pirlo ha ribadito come la mentalità della squadra oggi sia stata quella giusta per gran parte della partita. Per il tecnico bianconero la testa in una partita ha molta importanza e se scendi in campo con la voglia di dominare l’avversario, riesci nel tentativo: “La testa viene sempre prima di tutto, se hai la mentalità giusta, di voler dominare la partita, gestire ogni minima situazione, in campo riesci a farla. Se vai  con atteggiamento non positivo riesci a fare delle brutte prestazioni. Oggi tutti i ragazzi hanno dato il massimo, hanno dimostrato di poter giocare queste grandi partite, peccato per il risultato, perchè meritavamo sicuramente qualcosa di più”.

Il cambio di Cristiano Ronaldo ha di fatto cambiato la partita in negativo per la Juventus. Pirlo ha dichiarato come Ronaldo sia stato sostituito per un problema alla caviglia, aggiungendo però come chi è entrato al posto suo ha fatto bene e che in termini di gioco la partita lo ha soddisfatto: Siamo mancati nel tenere la palla, nel gestire certi tipi di giocate, ma guardando il complesso della partita, a livello di gioco siamo soddisfatti”.

La Juventus di Pirlo è ancora in costruzione e si sono alcuni giocatori fuori come De Ligt, Chiellini, Ramsey ed Alex Sandro. Per il tecnico bianconero, però, non esistono alibi ed ha sottolineato come ogni partita sia importante per la crescita della sua squadra: Stiamo sempre lavorando per migliorare, ogni partita ci serve per mettere idee in campo, purtroppo in ogni partita ci viene a mancare qualche giocatore. Ricordiamo che oggi all’ultimo momento Chiesa non è riuscito a giocare, Chiellini ieri è rimasto infortunato, abbiamo fuori De Ligt, Alex Sandro, questi però non devono essere alibi. Stiamo costruendo con i giocatori che abbiamo a disposizione e ogni partita deve essere importante per la nostra crescita”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei