Juventus, rottura del crociato per Demiral: stagione finita

La Juventus dovrà fare a meno di Merih Demiral per tutta la seconda parte di stagione. Il difensore turco ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro.

Brutte notizie per la Juventus dopo il bel successo sul campo della Roma che sarà costretta a rinunciare a Merih Demiral per tutto il resto della stagione.

 

Il difensore turco, uscito per infortunio al 19′ della sfida contro i giallorossi, ha effettuato questa mattina gli esami strumentali al J Medical che hanno evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore con associata lesione meniscale

Demiral subito aveva chiesto il cambio dopo esser caduto malamente sulla gamba sinistra, facendo intuire come si trattasse di un problema serio. Il turco, poi, aveva cercato di rientrare in partita, ma il dolore era troppo forte ed è stato sostituito.

Come Zaniolo, alla fine, anche per Demiral è stato confermato il peggio. Entrambi non solo perderanno tutta la seconda parte di stagione, ma dovranno anche dire addio agli Europei.

 

In molti sui social, tra giornalisti e tifosi, hanno dato la colpa di questi infortuni al campo. Lo stesso Perotti nel post gara aveva affermato come le condizioni del prato non erano all’altezza della Serie A.

Scelta davvero incomprensibile quella della Lega che ha fatto giocare all’Olimpico ben due partite a distanza di 24 ore. Sabato, infatti, si era giocata Lazio-Napoli e la decisione di far giocare Roma-Juventus il giorno dopo era già stata criticata. Alla fine, a farne le spese, sono stati bianconeri e giallorossi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei