Juventus, pagellone 2020-2021: top, flop, Cristiano Ronaldo il migliore, Bernardeschi il peggiore

Il pagellone stagionale della Juventus che ha disputato una stagione al di sotto delle aspettative. Cristiano Ronaldo si conferma ancora una volta il migliore dei suoi, tanti rimandati, Bernardeschi è il peggiore.

Ieri si è conclusa ufficialmente la stagione 2020-2021 di Serie Acon la Juventus che è riuscita a strappare il pass per la Champions League per il rotto della cuffia grazie alla vittoria sul Bologna ed al suicidio del Napoli contro Il Verona.

Gli ultimi risultati, però, non devono oscurare quello che è stato il cammino della Juventus di quest’anno. Sia tifosi che addetti ai lavori sanno che i bianconeri non hanno rispettato le aspettative, fallendo ancora una volta in Champions League ed abdicando anzitempo dalla corsa al titolo.

Ciò è stato causato da una rosa sopravvalutata da parte della dirigenza della Juventus, con giocatori rivelatisi inadatti per il gioco di Andrea Pirlo. Questo non toglie che anche lo stesso Pirlo abbia colpe, con il tecnico bianconero che ha spesso cambiato troppo volte la formazione, senza trovare una quadratura tattica precisa.

Pirlo non ha avuto quasi sempre l’intera rosa a disposizione, ma sono stati davvero troppi i turni di campionato dove la formazione della Juventus cambiava ogni volta. E ciò non ha portato a buoni risultati, con la squadra che ha faticato ad esprimersi in campo andando incontro a sconfitte dolorose ed anche umilianti. Di seguito i top ed i flop della stagione bianconera

I top

Cristiano Ronaldo 8: se segni 29 gol non puoi non essere stato, alla fine, ancora decisivo per la tua squadra. Cristiano Ronaldo nell’ultima parte di stagione ha faticato come tutta la squadra, ma l’apporto del fuoriclasse portoghese quando tutti gli altri arrancavano non può essere dimenticato. Decisivo sia a Barcellona in Champions League che con l’Inter in semifinale di Coppa Italia.

Chiesa 7: ci ha messo un po’ a carburare, ma l’ex Fiorentina quando è entrato in forma e nei meccanismi di gioco è stato determinante per Pirlo. Da solo ha quasi eliminato il Porto in Champions League ed ha portato punti e gol preziosi alla Juventus nell’ultima parte di campionato. La prossima stagione dovrà essere quella della consacrazione in bianconero per Chiesa che ora si spera possa regalarci gioie all’Europeo

Cuadrado 7: due gol pesantissimi contro l’Inter, sua vittima preferita, e ben 19 assist stagionali. Il colombiano è stato importantissimo per Pirlo nell’arco di una stagione davvero complicata, con l’ex Fiorentina e Chelsea che ha letteralmente consumato la fascia di destra con le sue galoppate

I flop

Bernardeschi 3: un vero e proprio ectoplasma. Bernardeschi è riuscito nell’impresa di far peggio dello scorso anno e si è messo davvero d’impegno per riuscirci. In 39 presenze stagionali, solo 3 assist in un mare di errori e goffi stop del pallone che hanno bruciato le sue chance di conferma per il prossimo anno. Un mistero sia tra i convocati per l’Europeo.

Ramsey 4: tanti infortuni per il gallese che ha faticato e non poco nel trovare spazio quest’anno. Solo 22 presenze in campionato, 30 totali e nessun acuto. L’ex Arsenal ha deluso tantissimo ed è sulla lista dei sicuri partenti, con l’Inghilterra che è pronta a riaccoglierlo a braccia aperte

Arthur 5: ci si aspettava di più dal brasiliano che, purtroppo, non ha rispettato le attese dei tifosi bianconeri. Lo scambio con Pjanic non ha portato effetti positivi né alla Juventus né al Barcellona che si staranno chiedendo perché mai hanno messo in piedi tale trattativa. Arthur dovrebbe restare a Torino il prossimo anno, ma deve rimboccarsi le maniche ed evitare sciocchezze colossali come quella nella gara casalinga contro il Benevento che è costata una scioccante sconfitta.

Gli altri bianconeri

Di questa stagione non propriamente positiva nonostante i due trofei si salvano anche Szczesny, autore di grandi prodezze, De Ligt che è stato il giocatore che ha dato maggior sicurezza nel reparto difensivo, e McKennie che fin quando non ha accusato problemi fisici ha fatto la differenza. Promossi anche Morata, Danilo Buffon, con il portiere che si è regalato un ultimo, grande anno in bianconero (con lui in campo la Juve non ha mai perso ndr.)

Rimandati anche Rabiot, Kulusevski Bentancur che hanno disputato un’annata tra più ombre che luci, con il primo ed il terzo che potrebbero anche lasciare Torino. Giudizio sospeso per Paulo Dybala che a causa del COVID-19 e degli infortuni è mancato tantissimo nell’arco della stagione.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei