Juventus-Napoli 2-1, Pirlo: “Abbiamo lasciato troppi punti per strada. Dybala valore aggiunto”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato a Sky dopo la vittoria della sua squadra contro il Napoli per 2-1. Il tecnico bianconero rammaricato per i punti persi durante la stagione, ma contento dell’atteggiamento offerto stasera.

Torna a sorridere la Juventus che all’Allianz Stadium batte 2-1 il Napoli nel recupero della terza giornata di Serie A e si porta al terzo posto in classifica a -1 dal Milan.

I bianconeri vanno subito in vantaggio con Ronaldo, poi sprecano tanto nel corso del primo tempo e raddoppiano nel secondo tempo con una bella rete di Dybala. Nel finale inutile il gol azzurro di Insigne su calcio di rigore.

Una vittoria importante per la Juventus che ha giocato una grande gara diversamente da quanto fatto vedere per larghi tratti di questo campionato. Ed è questo il più grande rammarico di Andrea Pirlo che a Sky si è detto dispiaciuto per i tanti punti persi quest’anno: “Arrabbiato no, però sicuramente abbiamo lasciato troppi punti per strada per questo tipo di atteggiamento, magari non siamo stati tanto incisivi in partite che potevano essere abbordabili e le abbiamo affrontate non con l’atteggiamento di stasera. Quando hai questo spirito, questa voglia di vincere, quanto ti sacrifichi in undici e corri anche quando il compagno è fuori posizione per dare una mano, poi alla fine porti a casa i risultati, è quello che magari ci è mancato in altre partite”.

Il pareggio contro il Torino aveva scatenato una pioggia di critiche, con Pirlo finito sulla graticola e visto da tutti come il principale colpevole. Il tecnico bianconero, però, ha affermato di aver vissuto una vigilia tranquilla e di essere ormai abituato alle critiche: Sono abituato ormai, il ruolo dell’allenatore è questo, lo sapevo anche prima di iniziare  e non mi trova impreparato. Normale che magari trovare positivi un giorno prima della partita, avere questi dubbi fino alla fine non è facile, però è dall’inizio della stagione che andiamo avanti così e speriamo finisca presto tutto”.

La chiave della partita è stato l’ottimo lavoro fatto dalla Juventus sugli esterni dove si è visto un Federico Chiesa davvero spumeggiante. Pirlo ha dichiarato di aver preparato la partita proprio mettendo i due esterni molto larghi ed alla fine si è rivelata una mossa vincente, anche se ha trovato anche un difetto stasera: “Sì, avevamo provato questo tipo di atteggiamento, tenendo due esterni sempre larghi, con Danilo che andava a fare il centrocampista aggiunto il mezzo al campo per liberare poi più spazio in ampiezza con Chiesa e Cuadrado. L’abbiamo fatto bene, mi dispiace solo che non abbiamo sfruttato tante volte la superiorità numerica in contropiede perchè quando hai queste occasioni devi riuscire fare gol”.

Dopo tanto penare, Paulo Dybala è tornato finalmente in campo ed è stato decisivo con uno dei gol dei suoi. La prestazione della Joya fa capire quanto il giocatore argentino sia mancato a Pirlo ed il tecnico si è soffermato anche su di lui: “E’ normale, quando hai un giocatore come Dybala a disposizione cerchi di farlo giocare più spesso possibile, alla non l’abbiamo mai avuto, avrà fatto 6-7 partite dall’inizio, quindi quando ti manca un giocatore così diventa difficile. Chi ha giocato ha fatto benissimo, ma lui è un valore aggiunto per qualsiasi squadra e anche per la Juventus”  ha affermato, sperando di poterlo avere a disposizione anche il prossimo anno”

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei