Juventus-Lione 2-1, Sarri: “Devastato per l’eliminazione, ma buona prestazione. Futuro? Ho un contratto”

L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha parlato a Sky Sport dopo l’eliminazione della sua squadra dalla Champions League ad opera del Lione. Il tecnico bianconero ha sottolineato la sua delusione per l’uscita dalla coppa e si è mostrato contento per la prestazione, oltre a parlare anche del suo futuro.

Notte amara per la Juventus che saluta la Champions League agli ottavi di finale venendo eliminata dal Lione che affronterà il Manchester City ai quarti di finale.

I bianconeri hanno vinto 2-1 grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo, ma non è bastato ad eliminare i francesi che grazie all’1-0 dell’andata passano il turno per la regola dei gol in trasferta. Decisivo per il Lione il gol di Depay su rigore ad inizio primo tempo che ha reso complicato il cammino dei bianconeri.

Una notte dura per tutti i giocatori della Juventus, così come per l’allenatore Maurizio Sarri che ai microfoni di Sky Sport ha espresso tutta la sua amarezza. Il tecnico toscano, però, nonostante la grossa delusione, ha sottolineato la prova della squadra che a suo dire è stata positiva: Secondo me abbiamo fatto una grande partita questa sera. Siamo andati subito sotto, ma siamo riusciti a rimontare una gara complicata. Abbiamo speso tantissime energie, sul 2-1 abbiamo avuto tre palle goal. La squadra ha recuperato le fatiche in pochissimi giorni, se non fosse per l’eliminazione sarei contentissimo. Siamo usciti per il primo tempo di Lione”.

In molti sono sicuri che questa eliminazione costerà cara a Sarri, ma il tecnico è apparso ancora una volta tranquillo sul suo futuro. L’ex allenatore di Napoli e Chelsea si vede ancora sulla panchina della Juventus ed ha dichiarato come la società bianconera non valuti una stagione in base ad una singola partita: Le mie parole ieri erano poco interpretabili, non penso che dirigenti di altissimo livello decidano in base a una partita e credo sappiano fare valutazioni molto più ampie. Non lo so, domande di questo genere mi sembrano offensive nei confronti dei dirigenti. Fossi in loro interverrei… Io non mi aspetto nulla, ho un contratto e rispetterò il contratto”

Nella partita di stasera, Sarri ha perso nuovamente Dybala che ha avuto una ricaduta ed ha dovuto abbandonare il campo dopo tredici minuti dal su ingresso in campo. Il tecnico toscano ha dichiarato di aver voluto rischiare l’argentino perché bisognava dare il tutto per tuto e portare tanti uomini in area, cosa successa poche volte quest’anno: “Il problema del riempimento dell’area di rigore è un qualcosa che ci portiamo dietro da tempo, non è affatto una novità. Eppure ci siamo resi pericolosi nella ripresa. Dybala l’ho dovuto necessariamente rischiare, non potevo fare altrimenti“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei