Juventus-Atalanta 2-2, Sarri: “Un punto importante contro una delle migliori squadre in Europa”

L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha parlato a DAZN al termine della partita contro l’Atalanta finita con il risultato di 2-2. Il tecnico toscano ha considerato buono il punto spendendo elogi per la Dea.

Piccolo passo in avanti verso lo scudetto per la Juventus che all’Allianz Stadium soffre, ma frena la terribile Atalanta sul 2-2. I bianconeri allungano così a +8 sulla Lazio che nel sabato pomeriggio è stata sconfitta 2-1 in casa dal Sassuolo.

I bianconeri hanno sofferto molto i nerazzurri soprattutto nel primo tempo, chiudendo sotto la prima frazione per 1-0 a causa del gol di Zapata. Solo la doppietta su rigore di Cristiano Ronaldo nella ripresa ha impedito all’Atalanta di portare a casa i tre punti, con i nerazzurri beffati nel finale dopo che si erano ritrovati sul 2-1 a dieci minuti dal termine.

Un punto importante per la Juventus che fa un piccolo passettino verso il suo nono scudetto consecutivo. Anche l’allenatore bianconero Maurizio Sarri ha dato per buono il punto ottenuto, dichiarando a DAZN come l’Atalanta al momento sia una delle squadra migliori in Europa: “Abbiamo affrontato una delle migliori squadre in Europa. In forma, abbiamo voluto per troppo tempo la palla addosso. Abbiamo preso due gol sulla palla persa, giocare con l’Atalanta è diverso, abbiamo fatto bene nel secondo tempo, meritando il risultato, un punto importante“.

A sorpresa non è stato della partita Miralem Pjanic con Sarri che ha dichiarato come il bosniaco sia stato preservato perché aveva accusato un problema fisico. Il tecnico bianconero ha poi voluto sottolineare come la sua squadra sia stata meno brillante a livello atletico in questa partita, cosa differente rispetto a quanto accaduto a Milano: “Non ho dubbi che non abbiamo avuto problema fisico a Milano, era uno svenimento. Stasera eravamo meno brillanti dal punto di vista fisico ma siamo andati bene come tenuta”.

Giocare contro l’Atalanta non è mai semplice e nel primo tempo la Juventus ha trovato grosse difficoltà. La partita è cambiata nella ripresa e secondo Sarri è cambiata perché i suoi hanno smesso di correre all’indietro, mettendoci più grinta: Nel secondo tempo abbiamo messo più energia e corso più in avanti. Era chiaro che ci sarebbero stati momenti difficili, venivano da nove vittorie, un problema per tutti”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei