Jiangsu Suning: clamorosa offerta per Ventura, ecco i possibili sostituti per l’Italia

Il gruppo cinese sarebbe disposto ad offrire al ct della Nazionale italiana un ingaggio da oltre 10 milioni l’anno per allenare il Jiangsu.

La clamorosa indiscrezione arriva dal Corriere dello Sport: i cinesi proprietari dell’Inter vogliono per la panchina del club della Super League cinese, lo Jiangsu Suning, Gianpiero Ventura. E non dopo il Mondiale del 2018 in Russia, come sarebbe lecito attendersi, ma immediatamente.

Gianpiero Ventura

Un’operazione multi milionaria che secondo il quotidiano romano avrebbe già avuto un primo contatto serio tra le parti, durante il quale è stata fatta pervenire al ct azzurro la clamorosa offerta superiore ai 10 milioni a stagione più bonus per 2 anni con un’opzione per il terzo. Cifra che non può di certo aver lasciato indifferente Ventura, ma che lo mette di fronte ad una scelta importante per sé stesso e la Nazionale italiana, impegnata nelle qualificazioni mondiali e, si spera la prossima estate, nel Mondiale russo.

Se l’ex tecnico del Torino, che con la Nazionale italiana guadagna circa 800 mila euro a stagione, dovesse cedere alle lusinghe della Cina, chi potrebbe andare a sostituirlo in un momento delicato per le sorti della Nazionale azzurra? La scelta non sarà di certo delle più semplici; i migliori sulla piazza sono già tutti accasati e uno degli ultimi liberi, Roberto Mancini, ha appena firmato con lo Zenit un contratto triennale. Resterebbe allora da percorrere la pista Claudio Ranieri, che dopo l’esperienza “miracolosa” con il Leicester potrebbe essere il successore ideale di Ventura. Praticabili sono anche le piste Di Biagio, Guidolin e Mazzarri.