Italia, out Pellegrini e Zaniolo: Mancini convoca Cataldi e Pessina

I due giocatori rimandati a Trigoria a causa di problemi fisici. Mancini chiama Cataldi e Pessina a sostituirli.

È tempo di tornare in campo per la Nazionale di Roberto Mancini che dovrà affrontare, venerdì contro la Svizzera, un match cruciale per la qualificazione ai prossimi Mondiali.

Gli elvetici sono primi nel raggruppamento a parimerito con gli azzurri, motivo per cui chi vince venerdì avrà la certezza quasi matematica di non partecipare agli spareggi di qualificazione (che tanto male ci hanno fatto sul percorso a Russia 2018).

ROME, ITALY – SEPTEMBER 23: Danilo Cataldi of SS Lazio in action during the Serie A match between SS Lazio and Genoa CFC at Stadio Olimpico on September 23, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Oggi i 28 “azzurri” convocati da Mancini si sono ritrovati a Coverciano per preparare questo doppio appuntamento (lunedì ci aspetta l’Irlanda del Nord nella gara conclusiva del girone). Il CT deve comunque far fronte già ai primi infortuni: Nicolò Zaniolo e Lorenzo Pellegrini sono infatti stati rimandati a Trigoria, dopo essere usciti malconci dalla sfida di campionato contro il Venezia.

Il capitano giallorosso accusa un problema al ginocchio sinistro che lo tormenta da diverse settimane. Per Zaniolo si tratta invece di un sovraccarico al polpaccio sinistro, infortuni che hanno persuaso lo staff medico della Nazionale a non rischiare i due atleti.

Al loro posto, Mancini ha convocato Danilo Cataldi e Matteo Pessina. Quest’ultimo ha già avuto modo di esordire in azzurro, proprio sotto la guida di Mancini, nel novembre 2020 contro la Lituania.

La vera novità riguarda Cataldi: il centrocampista biancoceleste ha giocato solo in Under 21, vestendo i panni della Nazionale maggiore soltanto in occasione di un’amichevole contro San Marino nel maggio del 2017. Amichevole non riconosciuta dalla UEFA.

Ora la grande occasione: Sarri ha dimostrato grande fiducia in lui, schierandolo spesso titolare a centrocampo (14 presenze complessive tra campionato ed Europa League), e lui l’ha ripagato con un ottimo rendimento.

Lo stesso che ha convinto Mancini a convocarlo in azzurro per due sfide che saranno fondametali ai fini dell’approdo in Qatar. Per Danilo un sogno che si realizza. Ora non gli resta che viverlo al meglio.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€